Toshiba: 25 anni dal lancio del primo notebook

Era l’aprile del 1985 quando Toshiba presentava, alla fiera di Hannover, il T1100, il primo notebook dedicato al grande pubblico con alcune caratteristiche innovative che avrebbero dettato legge, a partire dal peso di “soli” 4 chilogrammi contro i 10 kg dei computer trasportabili (si fa per dire) dell’epoca.

Toshiba T1100 Il Toshiba T1100 integrava il processore Intel 80C88 da 4,77 MHz, il sistema operativo MS-DOS 2.11, un lettore per floppy disk da 3,5 pollici (per la prima volta presente su un PC mass market), e 512 kilobyte di RAM. Con i suoi 31 cm di larghezza, 6,6 cm di altezza e 30 cm di profondità , e un peso di 4 kg, rappresentava un trionfo di miniaturizzazione tecnologica in quegli anni. Il Era T1100  era poi dotato di un display in bianco e nero da 9,1”( con risoluzione di 640 x 200 pixel) e un modem opzionale a 14,4 kbps. Il prezzo? Poco più degli attuali 4.000 euro.

Quello che è interessante è come è nato il Toshiba T1100. Non si trattava, per l’epoca, di una novità  assoluta. Esistevano infatti sul mercato altri modelli di Pc trasportabili realizzati da Osborne, Radio Shack e Seiko. Le principali erano, oltre ovviamente al peso, le batterie ricaricabili interne, lo schermo LCD, floppy disk da 3,5 pollici e soprattutto compatibilità  con i PC IBM.

Il responsabile del progetto era Atsutoshi Nishida, ex CEO e attuale presidente del consiglio di amministrazione di Toshiba, che riuscì a convincere i vertici dell’azienda giapponese con la promessa di venderne almeno 10.000 esemplari. Toshiba inizia a lavorare sul T1100 nell’aprile 1984 e il primo prototipo è pronto in agosto. Il problema è che nessuno avrebbe comprato un computer senza software, nonostante il T1100 fosse IBM-compatibile. Semplicemente non esistevano programmi su floppy disk da 3,5 pollici, ma solo su dischi da 5,25.

Nishida riuscì a convincere Lotus a far migrare Lotus 1-2-3 al formato da 3,5 pollici e, in seguito, anche Ashton-Tate Corp (poi acquisita da Borland) a far migrare dBase II su dischi più piccoli. Lotus successivamente ha anche fatto migrare una versione della sua suite Symphony. Infine, il team Toshiba è riuscito ad ottenere una versione di Microsoft Flight Simulator che girasse sui floppy da 3,5 pollici.

Il Toshiba T1100 è stato lanciato in Europa alla fiera di Hannover nel mese di aprile 1985 e messo in vendita subito dopo in Germania e poi negli Stati Uniti. Agli inizi del 1986, furono venduti più di 10.000 unità  di T1100.

I primati tecnologici di Toshiba

  • 1985: 1° PC portatile (T1100)
  • 1986: 1° PC portatile con processore Intel 286 (T3100)
  • 1986: 1° PC portatile con hard disk interno (T3100e)
  • 1987: 1° PC portatile con processore Intel 386 (T5100)
  • 1990: 1° PC portatile alimentato da batteria NiMH (T4600C)
  • 1992: 1° PC portatile con processore 486 (T4400SXL)
  • 1993: 1° pen-based PC (T100X)
  • 1993: 1° ultra-portatile con batteria agli ioni di litio (T3400CT)
  • 1994: 1° PC Portatile con processore Intel Pentium (4900CT)
  • 1995: 1° PC Portatile con lettore CD-ROM (T2150)
  • 1997: 1° PC Portatile con lettore DVD (Tecra 750DVD)
  • 2000: 1° PC Portatile con multi-drive DVD/CD-RW (Qosmio 500)
  • 2001: 1° PC Portatile con wireless integrato – Bluetooth e WLAN (Portégé 4000/Tecra 8200)
  • 2002: 1° Tablet PC convertibile full performance (Portégé 3500)
  • 2004: 1° AV-Notebook-PC con Microsoft Windows Media Center (Qosmio G10)
  • 2005: 1° notebook a soddisfare le restrizioni europee sulla presenza di sostanze pericolose (Portégé R200)
  • 2006: 1° notebook con HD DVD integrato (Qosmio G30)
  • 2007: 1° notebook al mondo dotato di Active Notification su rete 3G (Portégé R400)
  • 2008: 1° notebook al mondo equipaggiato con il Toshiba Quad Core HD Processor – il processore media basato su architettura Cell, che permette di gestire i contenuti in alta definizione (Qosmio G50)
  • 2008: 1° notebook con SSD (Portégé R600)

[nggallery id=176]

Nessun Articolo da visualizzare