antitrust-ue-stop-sussidi-produttori-play-store-google

Antitrust UE: stop ai sussidi di Google per Play Store

Nella vicenda che vede contrapposta l’autorità  antitrust UE contro Google si aggiunge un nuovo (e corposo) capitolo, di cui Reuters ha avuto modo di svelare alcuni dettagli interessanti: la società  di Mountain View, infatti, ha ricevuto l’ordine dall’autorità  comunitaria di non sussidiare più i produttori di device mobile affinché installino esclusivamente Play Store e Google.

Bruxelles ha quindi inviato una “missiva” composta da oltre 150 pagine a tutte quelle aziende che, nel corso del tempo, hanno manifestato le loro rimostranze per la policy adottata da Big G: in questo modo, l’autorità  antitrust europea potrà  anche contare sul feedback delle stesse, prima di – molto probabilmente – sanzionare nuovamente il colosso californiano.

L’oggetto della contesa è sempre quello relativo alla policy di Google nel mondo mobile, dove l’azienda di Sundar Pichai può contare su una quota di mercato che schiaccia letteralmente i suoi concorrenti: la stessa forza di Android, infatti, potrebbe essere stata sfruttata per spingere i produttori di hardware a preinstallare applicazioni come Gmail e Hangouts.

Stando alla documentazione cui fa riferimento Reuters, l’autorità  europea potrebbe irrogare una pesante sanzione all’azienda di Mountain View, considerando come l’indagine prende in considerazione i fatti avvenuti dal gennaio 2011 ad oggi.

Nessun Articolo da visualizzare