google-waymo-brevetto-ride-sharing

Waymo: il brevetto che suggerisce il lancio del servizio di ride sharing

Dopo aver dimostrato tramite la partnership con FCA (e la prossima con Honda) di non voler produrre in proprio le auto a guida autonoma, Google – tramite la sua società  Waymo – come abbiamo sottolineato in diverse occasioni, sarebbe ormai prossima a lanciare un suo servizio di ride sharing, come dimostra una domanda di brevetto depositata dal gruppo di Mountain View.

Nella documentazione a corredo, ci sarebbe una descrizione relativa ad un sistema da utilizzare sulle auto a guida autonoma, capace di suggerire il miglior percorso da seguire per giungere al punto di raccolta e a destinazione, una problematica che anche Uber ed altri contendenti di questo particolare mercato, cercano di risolvere per incrementare l’efficienza del servizio di trasporto.

Il brevetto di Big G fa riferimento ad un sistema tecnologico in grado di “migliorare la disponibilità , sicurezza e utilità  dei servizi di guida autonoma”, tramite una gestione globale delle richieste provenienti dalle persone, che si preoccupa di analizzare il percorso da utilizzare tramite un veicolo a guida autonoma, evitando eventuali problematiche durante lo spostamento, proponendo in questo senso un tragitto alternativo.

PCProfessionale © riproduzione riservata.