Asus ROG Strix B450-I Gaming: minuscola con grandi potenzialità

0
997

Se vi stessi presentando un’autovettura definirei il modello di cui vi sto per parlare come un’anima sportiva trapiantata nella scocca di una city car. Quella che vi presento, però, è la la nuova scheda madre Asus ROG Strix B450-I Gaming e tra poco capire l’analogia da cui sono partito. Si tratta, infatti, di un modello in formato mini-ITX che in soli 17 cm x 17 cm racchiude tutte le potenzialità per creare un desktop da gioco di ultima generazione.

Asus ROG Strix B450-I Gaming
Il formato mini-ITX è estremamente compatto, ma una scheda madre ben progettata è in grado di offrire un set di funzioni molto vicine a quelle di una scheda madre in formato ATX standard. Questo modello racchiude in poco spazio tutto il necessario per creare un desktop da gioco di ultima generazione.

Questa scheda madre è realizzata attorno al chipset AMD B450 che subentra al suo predecessore B350 aggiungendo il supporto per i processori Ryzen della serie 2000 e alle tecnologie Precision Boost Overdrive e StoreMI. 
Il formato mini-ITX è stato per molto tempo un sinonimo di compattezza a discapito di funzionalità e prestazioni. La ridottissima superficie non permetteva di integrare circuiti di alimentazioni adatti ai voraci – dal punto di vista energetico – processori di top di gamma di qualche anno fa; questo, a cascata, spingeva i produttori a calibrare il quantitativo di funzioni integrate sullo standard delle piattaforme molto economiche.
Oggi la situazione è molto cambiata, anzi potremmo dire che è quasi rovesciata. A ben guardare, una scheda madre in formato ATX standard e anche una in formato micro-ATX appaiono quasi sovradimensionate. Lo sviluppo tecnologico ha permesso di realizzare processori top di gamma che consumano e dissipano molto meno che in passato – fatta eccezione per il modelli con più di 10 core fisici – così come ha permesso di realizzare dischi molto veloci ed estremamente compatti come quelli in formato M.2.

Se ben equipaggiata, quindi, la ROG Strix B450-I Gaming può tramutarsi in una piattaforma gaming di alto livello. Potete scegliere un processore AMD Ryzen 2700X per avere quanto di meglio offre il mercato per il socket AMD AM4; scegliere due moduli di memoria Ddr4 ad alte prestazioni – questa scheda madre supporta Ddr4 fino a 3.600 MHz in modalità di overclock – per una capacità complessiva di 16 Gbyte di memoria e optare per un veloce disco Ssd in standard M.2 NVMe x4 per avere il massimo delle prestazioni nel minore degli ingombri.
Ovviamente il formato mini-ITX impone dei compromessi: il numero degli zoccoli per la memoria è limitato a due, più che sufficienti se non avete bisogno di 32 Gbyte di memoria e quindi di almeno quattro zoccoli. Anche il numero degli slot Pci Express è ridotto all’osso: sulla scheda trovate, infatti, solo lo slot Pci Express x16 dedicato alla scheda grafica, l’unico di cui in effetti c’è bisogno. Asus ha fatto in modo di integrare tutto – o quasi – quello di cui potreste aver bisogno sul Pcb stesso o sul piccolo modulo ausiliario che come il secondo piano di un condominio su sviluppa parallelo al pcb stesso.

Asus ROG Strix B450-I Gaming
Il primo slot M.2 è situato sul modulo che racchiude anche il codec audio. L’utilizzo di un piccolo Pcb aggiuntivo ha permesso di guadagnare un po’ di spazio per implementare tutte le funzioni offerte dalla ROG Strix B450-I Gaming.

Ricapitolando, il socket AM4 permette di installare processori AMD Ryzen di prima e seconda generazione (serie 1000 e serie 2000) così come quelli con grafica integrata Radeon Vega. In questo caso l’uscita video Hdmi è disponibile sul pannello posteriore della scheda madre; sempre sul pannello posteriore sono collocate quattro porte Usb 3.1 Gen1, due porte Usb 3.1 Gen2, una porta di rete Ethernet di classe gigabit gestita dal controller Intel I211-AT, i connettori per le antenne del controller integrato Wi-Fi (802.11a/b/g/n/ac) e Bluetooth 4.2, così come le uscite audio analogiche gestite dal codec audio SupremeFX S1220A.
A fianco del socket AM4 sono presenti due zoccoli per memoria Ddr4 e i connettori per le ventole di raffreddamento e per collegare dispositivi compatibili con la tecnologia Aura Sync di Asus (se siete amanti dei desktop luminosi sarete contenti).

Asus ROG Strix B450-I Gaming
Il panello posteriore offre un set di porte di comunicazione ridotto al minimo indispensabile, ma c’è tutto (fatta eccezione per una porta Usb in formato Type-C)

Per quanto riguarda i dischi fissi sono disponibili quattro porte Serial Ata 3.0 e due connettori M.2: il primo di questi è collocato sul modulo dove risiede anche il codec audio, mentre il secondo si trova sulla faccia inferiore del Pcb.

Asus ROG Strix B450-I Gaming
Il secondo slot M.2 è collocato sulla faccia inferiore del Pcb, in una posizione che permette di sfruttare al massimo lo spazio anche se non certamente comoda per operazioni di manutenzione o aggiornamento del sistema.

Lo slot Pci Express x16 si trova al limite del Pcb e questo permette la maggiore libertà di scelta per quanto riguarda la scheda grafica. Se volete un sistema ultra compatto potete optare per una soluzione di piccole dimensioni; se invece volete il massimo delle prestazioni potete scegliere un modello top di gamma con dissipatore in formato maxi, compatibilmente con lo spazio a disposizione nel telaio. Gli utenti più smaliziati potrebbero anche pensare a un sistema di raffreddamento a liquido sia per il processore sia per la scheda grafica, così da racchiudere tutto in poco spazio, senza rinunciare a un raffreddamento efficace ed efficiente e a un sistema silenzioso.

Come dice il nome stesso, questa scheda madre appartiene alla linea di prodotti ROG (Republic of Gamers) e come tale è fornita delle tecnologie che hanno reso questo marchio famoso tra gli utenti e i videogiocatori. La qualità dell’hardware è di alto livello e il bios offre all’utente il pieno controllo della piattaforma così da poter spingere il sistema ben oltre i parametri di specifica dei singoli componenti.

In redazione abbiamo provato la Strix B450-I Gaming con un processore AMD Ryzen 2700X con dissipatore standard (quello fornito da AMD), 16 Byte di memoria Ddr4, un disco Ssd Samsung 970 Evo e una scheda grafica AMD Radeon RX 580. Il sistema è risultato estremamente stabile e una volta installato il sistema operativo Windows 10 Pro ci è stato proposta in automatico l’installazione della suite Asus per la gestione di driver e software. In pochi clic e qualche minuto di attesa ci siamo ritrovati con un sistema pronto all’uso senza dover fare lo sforzo di cercare e scaricare driver.

Purtroppo nel caso della ROG Strix B450-I Gaming di piccolo ci sono solo le dimensioni, perché in questo momento – sono passate poche ore dal lancio ufficiale in Italia – il prezzo al dettaglio di questa nuova scheda madre Asus supera i 250 euro. Per le funzioni offerte e per la possibilità di creare un desktop veramente piccolo, questa cifra non è eccessivamente alta rispetto a soluzioni di pari caratteristiche, ma è anche vero che rinunciando alle peculiarità di questo formato così compatto è possibile risparmiare molto. Ci auguriamo che nel corso delle prossime settimane il prezzo al dettaglio scenda almeno verso la soglia dei 200 euro.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
RASSEGNA PANORAMICA
VOTO
Giornalista con background in Ingegneria Aerospaziale. Appassionato di tecnologia, fotografia e viaggi nelle terre fredde.