Desktop da gioco vestito da console: Asus G20

Per i giocatori che vogliono un sistema non solo veloce con i titoli di ultima generazione e completo nell’hardware, ma anche piacevole da vedere.

Tra i prodotti della linea Rog (Republic of Gamers) di Asus non figurano soltanto componenti hardware selezionati per configurazioni da gioco, ma anche sistemi completi pronti all’uso come il desktop G20.

All’interno di un telaio che poco assomiglia a un computer compatto e molto di più a una console di ultima generazione, Asus ha racchiuso i componenti di un desktop che può essere configurato in modo da soddisfare i desideri di una vasta gamma di videogiocatori. Il design è aggressivo e accattivante e grazie alla gestione di un sistema di luci interne è possibile personalizzare l’aspetto finale del G20. Per riuscire a inserire tutto l’hardware all’interno del telaio, Asus ha deciso di utilizzare un alimentatore esterno, anzi due: uno serve al sistema principale, mentre il secondo è dedicato alla scheda grafica; quello che ne risulta un blocco di alimentazione piuttosto ingombrante, ma nel complesso accettabile al fine del risultato complessivo.

G20_3-senza

Il telaio da 12,5 litri è realizzato in materiale plastico assemblato su uno scheletro metallico che ha lo scopo di fare da supporto alla scheda madre in formato micro Atx e da punto di fissaggio per le staffe che servono a tenere in sede il resto dei componenti hardware.

A dispetto delle dimensioni compatte, il Rog G20 è stato progettato per essere completo sotto ogni aspetto. La piastra madre G20AJ – sviluppata in modo specifico per questo desktop – utilizza il chipset Intel H97 e può ospitare processori Intel con socket LGA1150 fino ai modelli Core di quarta generazione; l’allestimento da noi provato è equipaggiato con un Core i7 4790 (architettura Ivy Bridge) operante a 3,6 GHz – 4 GHz in modalità  Turbo Boost – e dotato di grafica integrata Intel HD Graphics 4600, con 16 Gbyte di memoria Ddr 3 ripartita su due moduli Samsung in formato Sodimm e con una scheda grafica Nvidia GeForce GTX 780. Grazie a questa soluzione il Rog G20 dispone di un’ottima potenza di calcolo sia sul fronte Cpu sia su quello Gpu e permette di giocare a tutti i titoli 3D in commercio fino a risoluzioni fino a 2.560 x 1.440.

Asus g20 prestazioniOltre questa risoluzione il comparto grafico risulta insufficiente a gestire con fluidità  i giochi più impegnativi, a meno di non ridurre in modo drastico le impostazioni degli effetti e quelle di qualità  dell’immagine. La potenza di calcolo è invece sufficiente a riprodurre contenuti video Ultra HD, così come a gestire desktop e applicazioni per la creazione di contenuti multimediali. Nello specifico l’Asus G20 è in grado di ospitare schede grafiche GeForce GTX 980 realizzate con dimensioni e sistema di dissipazione standard previsto dalle specifiche Nvidia. Uno dei vantaggi derivanti dall’utilizzo di componenti hardware standard consiste nella possibilità  di aggiornare questa configurazione per mantenerla al passo con i tempi: la scheda grafica rappresenta in modo particolare l’elemento chiave che nel corso di un paio di anni potrebbe essere sostituita per innalzare il livello di prestazioni e garantire così la possibilità  di giocare in modo fluido anche con i titoli ludici di prossima uscita.

Il sottosistema di archiviazione è composto da un disco allo stato solido e da uno magnetico. Il primo è un Ssd prodotto da Kingston nel formato da 2,5 pollici e capacità  pari a 128 Gbyte sul quale risiedono il sistema operativo e le applicazioni; grazie all’elevata velocità  il sistema è rapido in avvio e reattivo quando si lanciano le applicazioni. L’unità  magnetica prodotta da Toshiba è nel formato da 3,5 pollici e offre una capacità  di 1 Tbyte per l’archiviazione di dati o di applicazioni e richiedono molto spazio (i videogiochi più recenti possono occupare anche più di 30 Gbyte di spazio su disco).

La configurazione comprende anche un’unità  ottica Blu-ray Combo in grado di leggere tutti i supporti ottici e di scrivere su supporti Cd-Rom e Dvd-R.

Il sottosistema audio con tecnologia SonicMaster si appoggia al codec audio Realtek ALC887 integrato sulla scheda madre; grazie al pannello di controllo software è possibile modificare la tipologie degli effetti di riproduzione ambientale e ottimizzare l’audio sia per i diffusori classici sia per le cuffie da gioco. Anche il comparto di rete è pensato per i videogiocatori e sfrutta un controllo Intel Gigabit Ethernet associato al software di controllo GameFirst II: quest’ultimo permette di ridurre i tempi di latenza durante le sessioni di gioco online dando maggiore priorità  ai pacchetti in ingresso e in uscita di applicazioni specifiche – ad esempio proprio i videogiochi – rispetto a quelli generati dai servizi di sistema in background.

Per quanto riguarda la connettività  esterna il G20 è dotato anche di un collegamento Wi-Fi e di uno Bluetooth così da poter collegare periferiche di controllo senza fili.

Il desktop Rog G20 dispone di una potenza di calcolo elevata, ma anche dei sistemi di controllo che permettono di sfruttarla in modo efficiente. Grazie alla modalità  Eco Energy Mode, il sistema opera in modalità  ultra low power così da consumare massimo 20 watt; questa modalità  può risultare utile quando è necessario lasciare acceso il desktop per scaricare gli aggiornamenti di sistema, quelli dei videogiochi o per scaricare intere applicazioni attraverso le piattaforme di digital delivery. Grazie alla tecnologia Intel Ready Mode il consumo può essere abbassato a soli 10 watt: in questa modalità  il Rog G20 entra in modalità  server e risponde alle richieste provenienti dalla rete locale – ad esempio se lo utilizzate come sistema di diffusione per i contenuti digitali sui dispositivi domestici – o anche attraverso Internet.

All’interno di un sistema dove i componenti sono impacchettati e lo spazio per il ricircolo d’aria è estremamente limitato, il sistema controllo energetico gioca un ruolo chiave insieme a quello di raffreddamento per mantenere le corrette temperature operative e per limitare anche l’emissione acustica delle ventole di raffreddamento.

Quando il sistema è in stato di idle l’emissione rumorosa è pari a 22 dB, mentre risulta molto maggiore quando il sistema è sotto carico durante l’esecuzione di applicazioni che sfruttano la scheda grafica.

In ogni caso il telaio e le ventole sono realizzate in modo che le intercapedini interne fungono da camino e l’aria calda è espulsa da una griglia posta sul lato superiore del telaio.
Michele Braga

Asus G20

Euro 2.040 Iva inclusa

+ PRO
Compatto e completo nelle funzioni hardware
Aggiornabile nel tempo
Silenzioso

– CONTRO
Prezzo di mercato molto elevato
Hardware non di ultimissima generazione

Produttore: Asus, www.asus.it

Nessun Articolo da visualizzare