Famiglia e tecnologia

Ecco la priorità  degli Italiani per il Natale 2011. Una nuova ricerca commissionata da Xbox rivela che le famiglie europee aspettano il Natale con trepidazione per avere la possibilità  di passare le festività  con i propri cari*.
Nel corso dell’indagine, condotta da StrategyOne in Gran Bretagna, Irlanda, Francia, Spagna, Italia e Olanda, un terzo degli intervistati ha sottolineato di passare in famiglia meno tempo di quanto non facesse 10 anni fa: per questo motivo il 70% vuole trascorrere più tempo con i propri amati quest’anno durante le feste. Non solo; l’86% ha anche rivelato di passare ora più tempo utilizzando dei dispositivi tecnologici rispetto a qualche anno fa, e, mentre la gran parte di questi non necessita di alzarsi dal divano o non stimola la socialità , i videogiochi si dimostrano un ottimo connubio tra questi due aspetti.
 
Ecco i risultati nel dettaglio:

Gli Europei vogliono trascorrere più tempo insieme questo Natale
Gli Europei amano davvero passare il tempo con i propri cari: quattro su cinque dichiarano di essere felici, contenti o sereni quando sono insieme ai propri parenti durante il Natale. Il 78% infatti vede le vacanze come il periodo giusto per condividere il tempo con la famiglia.
Quasi uno su tre ha trascorso meno tempo con la propria famiglia rispetto a dieci anni fa e oltre due terzi hanno dichiarato che è ora di cambiare questo trend e stare a casa queste vacanze. La ricerca ha anche mostrato come uno su quattro indichi il Natale come un momento per giocare insieme, suggerendo che le famiglie hanno bisogno di trovare nuovi modi di divertirsi.
In principio furono la Tombola e il Mercante in Fiera a tenere insieme le famiglie italiane durante i pomeriggi festivi, poi i giochi da tavolo per arrivare all’era del digitale: i videogiochi. La nuova tecnologia ha significato un cambiamento negli usi e nei costumi e i tempi recenti hanno elevato le console a nuovo strumento per l’intrattenimento di tutte le persone, dai nonni ai nipotini, passando da genitori, zii e cugini.

La tecnologia al centro dell’attenzione delle famiglie durante il Natale
Le famiglie europee “adottano” la tecnologia a Natale: oltre il 30% ha, infatti, sottolineato che passa più tempo utilizzando e giocherellando con gadget tecnologici di quanto non facesse 10 anni fa. L’86% delle famiglie usa la tecnologia come un mezzo per passare il tempo con i propri cari – e più di una su quattro gioca con i videogiochi.
Inoltre, lo studio ha evidenziato che i prodotti tecnologici sono il regalo più desiderato questo Natale da più del 50% degli intervistati che li preferiscono a vestiti, libri, dvd e musica.
Un dato sorprendente, relativo all’importanza dello scegliere il regalo giusto, è poi emerso nel corso dell’indagine: uno sconcertante 50% si è detto disposto a continuare una relazione, anche se ormai al capolinea, nel caso sapesse che l’altra persona gli farà  un regalo molto desiderato o importante. Forse è per questo che solo il 2% riceverebbe volentieri pantaloni o calzini questo Natale.

Parliamo di videogiochi
La ricerca ha messo in evidenza alcuni risultati interessanti per fare un confronto tra il nostro Paese e il resto dell’Europa sul tema dei videogiochi. Ad esempio, se complessivamente il 27% ha indicato il Natale come un momento per giocare, gli inglesi lo ritengono vero nel 31% delle risposte. Agli antipodi proprio gli italiani con il 20%, a sottolineare una differenza tra le consuetudini e la maturità  del mercato. Al contrario, quando si tratta di “discutere e litigare” a causa dei piccoli imbrogli quando si gioca, gli italiani, a fronte di una media del 7%, sono quelli che si arrabbiano di più, ben il 10% dei casi – gli inglesi solo il 4%.
Gli italiani si sono anche distinti a proposito dell’attività  fisica durante il Natale. Forse a causa dei cenoni e dei brindisi, addirittura il 50% vuole fare attività  fisica durante le vacanze, contro una media europea del 44%. I giochi di sport potrebbero essere quindi quelli più indicati per unire divertimento e utilità , visto anche che ben il 29% (contro una media europea del 27%) usa i videogiochi insieme con il resto della famiglia (la TV resta ancora al primo posto tra le attività  “sociali”) e il 28% dichiara di giocarci più di 10 anni fa.

Data notes

*StrategyOne ha condotto la ricerca presso un campione di 3000 adulti maggiorenni tra l’8 e il 14 dicembre. I paesi nei quali è stata condotta la survey sono: Gran Bretagna, Irlanda, Francia, Spagna, Italia e Olanda.

**I risultati chiave sono stati selezionati a livello locale dai risultati di una rappresentativa nazionale di 500 adulti maggiorenni, raccolti tra l’8 e il 14 dicembre 2011.

Nessun Articolo da visualizzare