Metal Gear Solid Peace Walker

mgspwlogoLa serie culto di Hideo Kojima è arrivata su PSP con una nuova storia ed esclusive meccaniche di gioco.
Concepito come sequel di Metal Gear Solid 3: Snake Eater, il titolo PSP offre un unico, nuovo sistema di gioco e una storia originale del creatore della serie Hideo Kojima.
Questo ultimo capitolo della leggendaria saga dell’esperto in operazioni speciali Snake (a.k.a. Big Boss) si posiziona cronologicamente esattamente dopo le vicende narrate in Metal Gear Solid 3: Snake Eater.
Metal Gear Solid: Peace Walker è, ihnfatti, ambientato nel 1974, alla fine della Guerra Fredda e racconta una storia tutta nuova: Snake, trasferitosi in Costa Rica in seguito alla crisi 1del 1970 affrontata nella penisola di San Hieronymo, ha formato in Colombia un’organizzazione chiamata i “Soldati Senza Frontiere” e un giorno viene avvicinato da personalità  del Costa Rica, una nazione senza esercito. Alla vigilia della Crisi dei Missili a Cuba, l’America Latina è diventata un punto cruciale nella lotta per il potere tra l’Occidente e l’Oriente. Tuttavia, il Costa Rica è riuscito miracolosamente a mantenere un’esistenza pacifica. Ora l’attività  di un misterioso esercito ha accresciuto la tensione nella regione. Per proteggere questa piccola “nazione senza esercito”, Big Boss e i “Soldati senza Frontiere” entrano in azione.
Metal Gear Solid: Peace Walker sfrutta al massimo tutte le potenzialità  della PSP, portando la serie in una nuova direzione con incredibili ambientazioni ed effetti speciali, gettando nuova luce sui ben noti alleati e avversari, e includendone di nuovi. Il celebre gameplay ‘Stealth’ delle 2serie, subisce alcuni miglioramenti e aggiunte. Infiltrandosi nelle roccaforti nemiche, il giocatore dovrà  cimentarsi in una varietà  di missioni e si troverà  di fronte alcuni tra i più incredibili boss di fine livello mai affrontati.
In aggiunta alle missioni in solitaria, i giocatori potranno agire di concerto per il raggiungimento di un obbiettivo comune nella modalità  CO-OPS multi-player (CO-operative OPerationS). Aiutare i compagni feriti con supporto medico, spartirsi le munizioni oppure infiltrarsi dietro le linee nemiche in formazione coprendosi l’uno con l’altro per evitare di farsi cogliere di sorpresa sono solo alcune delle situazioni che il giocatore si troverà  ad affrontare. Inoltre sarà  possibile pianificare le azioni di guerriglia per avere ragione degli avversari, ad esempio con un giocatore nel ruolo di “esca” per permettere ai compagni di infiltrarsi in posizioni vantaggiose.
Il gioco risponderà  a molti quesiti irrisolti della serie e mostrerà  un approccio differente e molto più collaborativo dello spionaggio tattico.

Nessun Articolo da visualizzare