Nintendo 3DS XL: parla Iwata

In un’intervista rilasciata al sito di The Independent il Presidente di Nintendo ha motivato alcune scelte riguardanti la prossima versione della console portatile di Nintendo che sarà  disponibile dalla fine di luglio a un prezzo di circa 200 euro.
Secondo Iwata l’avvento degli smartphone e dei tablet ha rappresentato un vero e proprio momento di svolta nel settore dei videogiochi per dispositivi mobili. Per questo motivo Nintendo ha scelto ancora più di differenziarsi e affrontare questo tipo di concorrenza in maniera efficace, anche e soprattutto alla luce dei recenti dati finanziari che hanno visto la casa di Kyoto in perdita.
La decisione di Nintendo è stata innanzitutto quella di non vendere la nuova console in perdita come fatto con la precedente versione.
Inoltre, per quanto riguarda la mancanza del secondo stick analogico, Iwata ha precisato di non aver mai preso in seria considerazione il suo inserimento perché questo inclusione avrebbe comportato o un ridimensionamento della batteria, o un ulteriore aumento delle dimensioni della console.
Infine, sull’attuale tema della distribuzione digitale dei videogiochi, Iwata ha affermato di guardare con estremo interesse a questo modello di business, ma al momento Nintendo non ha per nulla intenzione di abbandonare il tradizionale mercato retail.
Per un confronto tra Nintendo 3DS XL e PlayStation Vita e un approfondimento sul gaming per dispositivi mobili vi rimandiamo al nostro speciale che sarà  pubblicato sul numero di agosto di PC Professionale.

Nessun Articolo da visualizzare