Overwatch, Blizzard denuncia gli sviluppatori di alcuni cheat

Come segnalato da PCGamer, Blizzard Entertainment ha denunciato la compagnia tedesca Bossland Hacks, autrice del programma Watchover Tyrant, un tool che permette di ottenere numerosi vantaggi in Overwatch.

I Buddy Bots e il Cheat di Overwatch (conosciuti insieme come i “Bossland Hacks”) hanno causato e stanno ancora causando un grosso e irreparabile danno per Blizzard. Gli affari di Blizzard dipendono dal fatto che i suoi giochi siano divertenti e giusti per i giocatori di tutti i livelli di abilità  e Blizzard spende un enorme quantità  di tempo e soldi per assicurarsi che sia così. I Bossland Hacks distruggono l’integrità  dei titoli di Blizzard, alienando e frustrando i giocatori corretti, con i ricavi che passano da Blizzard all’accusato.”

Secondo i legali di Blizzard, Watchover Tyrant avrebbe fruttato alla compagnia tedesca notevoli guadagni, per questo motivo la società  chiede un risarcimento economico pari a dieci milioni di dollari.

Ovviamente Blizzard non si limita soltanto a denunciare l’autore dei cheat, ma si sta dimostrando durissima con chi li utilizza, bannandoli per sempre dal gioco.

Nessun Articolo da visualizzare