pokemon go

Pokemon Go arriva in Italia, come si gioca

C’è grande attesa per il lancio in Italia del gioco tormentone dell’estate targato Nintendo: Pokemon Go. Il rollout mondiale è iniziato e a giorni anche gli utenti italiani potranno cominciare a divertirsi a cacciare Pokémon con l’app ufficiale. Chi non riesce ad aspettare ed è un utente Android può cominciare a scaricare il file apk aggiornato al 12 luglio in lingua italiana del gioco a questo link. Il file si installa su dispositivi con un sistema operativo Android (meglio se smartphone perché non è ottimizzato per tablet) dalla versione 4.4 fino alla 6.01. La risoluzione minima necessaria è 720×1280 pixel. Per poter cominciare a giocare dovete abilitare i servizi Gps e di geolocalizzazione.

Chi è preoccupato di essere bannato da Pokemon Go dovrebbe stare tranquillo. Qualche giorno fa diversi utenti si sono domandati se cominciare a giocare prima del rilascio ufficiale dell’app avrebbe potuto causare il ban da parte di Niantic o di The Pokémon Company. Niente paura, questo implicherebbe la perdita di nuovi potenziali giocatori, anche centinaia di migliaia, cosa alquanto improbabile.

Pokemon Go registrazione

Pokemon Go: quello che vedrete appena installata l’app

Appena scaricato il file apk vi sarà  chiesto di registrarvi nel club allenatori di Pokémon e creare una login e una password. Una volta completata questa operazione dovrete creare un avatar che vi rappresenterà  durante il gioco. Il professor Willow vi accoglierà  con una breve presentazione spiegandovi che il mondo è pieno di Pokemon e che il vostro compito è trovarli e sarete catapultati all’interno dell’avventura.

La prima impressione potrebbe essere spiazzante: come muoversi all’interno dell’app? La risposta è semplice, siete voi che dovete muovervi. Attivando la geolocalizzazione e muovendovi nello spazio potrete raggiungere a piedi i vari Pokemon vicini a voi. Questi vi saranno indicati nella mappa all’interno dell’app. Una volta trovato un Pokemon dovete toccarlo e lanciare la vostra Poke Ball scorrendo il dito sullo schermo.

Guardando il mondo attraverso lo schermo dello smartphone con la fotocamera attivata giocherete immersi nella la realtà  aumentata. I luoghi intorno a voi si popoleranno di piccole creature che dovrete colpire con le Poke Ball. Attenzione perché se finite le munizioni dovrete raggiungere un Pokestop (indicato nello schermo con colore blu) per recuperarne altre. I Pokestop sono dei luoghi indicati in mappa che se cliccati mostrano la loro fotografia. È sufficiente raggiungerli e fare uno swipe al centro dello schermo per recuperare Poke Ball e altri oggetti necessari.

 

Il gioco non finisce qui. Ci sono palestre in cui allenare i propri Pokemon e allearsi con amici e conoscenti e palestre nemiche con cui combattere. All’interno delle palestre si potranno scatenare vere e proprie battaglie con tanto di mosse speciali che non potranno essere schivate dagli avversari. Un gioco avvincente che promette un coinvolgimento sempre più alto di giocatori. Tutti con lo smartphone in mano quindi? Non necessariamente. Potrete acquistare Pokemon GO Plus, un accessorio da polso che sarà  venduto a 39,99 euro entro fine luglio da Nintendo che vi avvertirà  con una vibrazione se compare un Pokemon nei paraggi.

Nessun Articolo da visualizzare