pokemon-go-spinge-utenti-a-fare-moto

Pokemon Go spinge gli utenti a fare moto

Se ne sono dette e sentite tante sul conto di Pokemon Go: l’app è ormai destinata a diventare senz’ombra di dubbio un vero e proprio tormentone per l’estate 2016, come abbiamo già  detto a più riprese, ma ora scopriamo anche che rincorrere i simpatici animaletti a suon di realtà  aumentata, porta con sé degli effetti benefici sugli utenti, come ha ravvisato il produttore del fitness tracker Jawabone UP.

In effetti, l’app – grazie al fatto che spinge gli utenti ad andare alla ricerca dei pokemon nei luoghi più improbabili – spinge appunto le persone a non essere troppo sedentarie: secondo i dati resi noti dall’azienda californiana, durante il finesettimana appena tracorso, gli utenti che hanno scelto di dedicarsi anche a Pokemon Go, hanno fatto segnare un incremento del numero di passi del 62,5 percento rispetto ad un weekend “ordinario”.

Questi numeri sono dovuti appunto al fatto che gli utenti devono muoversi parecchio per riuscire ad individuare, attraverso i display dei loro device, i pokemon che si nascondono qua e là  sul loro cammino: e con l’aumentare delle aree esplorate, crescono anche le opportunità  di avvistare i simpatici animaletti digitali, con il risultato che gli utenti si spingono a percorrere itinerari non abituali, facendo così più attività  fisica.

Secondo quanto è emerso da interviste e da articoli di stampa, infatti, alcuni utenti hanno affermato di aver cambiato le loro abitudini per quanto riguarda il tragitto seguito per raggiungere le abituali mete, come scuole, lavoro o luoghi in cui si svolgono altre attività : e ciò, in ragione di incrementare le opportunità  di incontrare nuovi Pokemon.

Ma come si usa la versione italiana di Pokemon Go? Scoprilo qui

Nessun Articolo da visualizzare