Rapporto AESVI

Riparte in ripresa il 2010 per il mercato videoludico. VideogiochiAESVI (Associazione Editori Software Videoludico Italiana) ha rilasciato oggi a Cannes, nell’ambito dell’Interactive Digital Entertainment Festival (IDEF), i dati relativi all’andamento del mercato dei videogiochi in Italia nei primi cinque mesi del 2010. Da gennaio a maggio di quest’anno il settore porta a casa un bel + 6,9% a valore per le vendite di hardware e software realizzate nei canali della distribuzione moderna rilevati dal panel videogames GfK R&T. Si tratta di un risultato positivo soprattutto considerando che un 2009 che aveva visto il mercato videoludico in leggera flessione.
 
Hardware –  Nei primi cinque mesi del 2010 le vendite delle console per videogiochi conoscono una nuova fase di espansione. Il mercato dell’hardware sfiora il + 1,0% a valore nonostante il riposizionamento di prezzo a cui sono state sottoposte le principali console da casa. A volume si registra invece un + 5,6%. A farla da padrone sono le Console Home, che crescono del 15,7% a valore e del 34,4% a volume, contro le Console Portable, che realizzano un trend del -21,6% a valore e del -22,2% a volume.
 
Software – Il segmento Console Games registra un +13,4% a valore, dovuto principalmente ad una serie di lanci importanti, intervenuti nei primi mesi dell’anno e attesi soprattutto dal pubblico degli hard core gamers. A volume si registra invece un +5,3%. Anche in questo caso è il software per Console Home a trainare le vendite con una performance del +24,4% a valore e del +16,1% a volume, mentre i videogiochi per Console Portable segnano un -14,6% a valore e un -15,0% a volume. Il segmento PC Games si colloca invece ad un -9,0% a valore e ad un -18,7% a volume in linea con la fase di contrazione iniziata negli ultimi anni, ma con un tasso meno negativo rispetto al 2009 per il lancio di alcuni titoli “best sellers” su questa piattaforma nei mesi scorsi. Anche se è importante sottolineare che il panel videogames GfK R&T non comprende l’online gaming, settore del business videoludico in continua  e rapida espansione.
 
Classifiche di vendita – Nella classifica dei videogiochi per console più venduti nei primi cinque mesi dell’anno le prime sei posizioni sono occupate da referenze per le piattaforme Nintendo Wii e DS destinate alla famiglia e a giocatori non solo appassionati: da Wii Fit Plus (1°) a Wii Sport Resort (2°), da Pokemon Argento (3°) e Oro (5°) a New Super Mario Bros (4°) e Mario Kart (6°). Tra le nuove entrate del 2010 si segnalano le ultime uscite delle importanti serie God of War III (7°) e Final Fantasy XIII (11°), oltre a Dante’s Inferno (10°) ed Heavy Rain (17°), tutti per piattaforma Sony PS3. Continuano inoltre i successi di alcuni grandi lanci del 2009 come le serie calcistiche Pro Evolution Soccer 2010 per PS2 (12°) e Fifa 10 per PS3 (15°), e i due best sellers per videogiocatori appassionati Call of Duty Modern Warfare 2 (14°) e Assassin’s Creed II (16°) entrambi per PS3.
 
A dominare la classifica di vendita dei videogiochi per PC , invece, è il popolare MMPORG World of Warcraft (1°) con la sua carta prepagata di due mesi. Segue la fortunata serie di simulazione della vita reale The Sims con ben quattro titoli presenti al 2°, 7°, 11° e 16° posto. Assassin’s Creed e Call of Duty Modern Warfare 2 confermano la loro presa anche sulla piattaforma PC occupando rispettivamente il 3° e 5° posto (in due diverse versioni) e il 4°, insieme all’intramontabile GTA 4 ancora in 13° posizione dal lancio nel 2008. Seguono altri titoli nuovi di lancio destinati al pubblico degli appassionati, come Battlefield Bad Company 2 Limited Edition (10°), Napoleon Total War (14°) e Mass Effect 2 (16°). Il calcio è presente in tutte le sue possibili declinazioni: da Pro Evolution Soccer 2010 (6°) a Fifa 10 (8°), da Football Manager 2010 (9°) a Fifa Manager 10 (19°). E per finire le fortunate serie storiche di Imperium Civitas e Impero dei Mari (12°, 18° e 20°) e di simulazione di volo, con X-Plane 7 Flight Simulator Premium (17°).
 
Canali di distribuzione – Nel panorama della distribuzione moderna sono principalmente le catene di elettronica di consumo (Technical Superstores) e le catene specializzate in prodotti di intrattenimento (Entertainment Specialists) a guidare la ripresa del mercato. Performance superiori alla media si registrano soprattutto per le seconde, che vedono un trend di crescita sull’hardware del + 7,5% a valore e del +6,5% a volume e sul software per console del + 19,2% a valore e del +7,9% a volume, mentre sul software per PC arrivano ad un -2,4% a valore e ad un -10,2% a volume. I primi si collocano invece ad un +1,6 a valore e ad un + 10,6% a volume sull’hardware,  ad un +9,8% a valore e ad un +4,2% a volume sul software per console e ad un -14,4% a valore e ad un -24,4% a volume sul software per PC. Gli ipermercati vedono invece contratte le vendite sia dell’hardware (-8,2% a valore e -6,4% a volume) sia del software per PC (-25,0% a valore e -34,9% a volume). Meglio vanno le cose sulle vendite di videogiochi per console, con un +5,1% a valore e un +1,6% a volume.
 
Le novità  annunciate dai principali attori del mercato al recente Electronic Entertainment Expo (E3) sembrano aprire una ventata di fiducia e di entusiasmo per la prossima stagione prenatalizia.” – Ha dichiarato Gaetano Ruvolo, Presidente AESVI – “Uso delle tre dimensioni nel gioco, ricerca di un’esperienza di intrattenimento sempre meno mediata dal controller, nuove console next gen e grandi titoli in arrivo fanno ben sperare che i risultati positivi registrati dal mercato videoludico nella prima parte dell’anno possano non solo essere confermati ma anche rafforzati da qui alla fine del 2010. L’industria dei videogiochi ce la sta mettendo tutta per fare la sua parte e conquistare tempo e attenzione dei consumatori. Certo sarà  decisivo il quadro economico complessivo“.

Nessun Articolo da visualizzare