Shenmue III

Yu Suzuki ritorna a parlare di una delle più belle saghe videoludiche mai realizzate.
I giocatori dal palato fino, quelli che pretendono molto da un videogioco in termini di storia, coinvolgimento ed emozioni, non potranno non ricordare la saga di Shenmue, apparsa su Dreamcast, la sfortunata console a 128-bit di SEGA e poi appordata, limitatamente al secondo capitolo, anche su Xbox.
Si trattava di un progetto ambizioso e paragonabile, secondo quando affermato dal suo stesso creatore, alla Grande Muraglia cinese.
In effetti il gioco creato da Yu Suzuki colpiva per la sua struttura ed abbacinante bellezza configurandosi come il primo esempio di videogioco F.R.E.E. (Full Reactive Eyes Entertainment).
Si tratta, purtroppo, di un progetto ancora incompiuto nel suo sviluppo globale, perché il già  programmato terzo episodio non ha mai visto la luce.
Durante la Games Developers Conference di San Francisco però il Game Designer è ritornato a parlare del terzo capitolo affermando che il progetto è ancora vivo e che SEGA potrebbe lasciarglielo realizzare. Si tratterebbe, infatti, solo di un problema di budget. Ricordiamo, infatti, che per il secondo episodio si parlò di un investimento di ben 70 milioni di dollari, cifra ridimensionata, se così si può dire, dallo stesso Yu Suzuki a 43 milioni.

Nessun Articolo da visualizzare