Tutti i dettagli di Gran Turismo 6

Con l’avvicinarsi del lancio dell’attesissimo Gran Turismo 6 per PlayStation 3 previsto per il 6 dicembre 2013, Sony Computer Entertainment Europe e Polyphony Digital Inc. hanno reso note tutte le caratteristiche dell’ultimo episodio del simulatore di guida più venduto al mondo. Questo sesto capitolo implementa un’ampia gamma di nuovi tracciati e vetture, oltre a funzioni di gioco ulteriormente migliorate.
gran_turismo_6_logo-590x330Nello specifico GT6 offre oltre 1.200 vetture ricreate con dovizia di particolari, incluse le attuali concorrenti della classe FIA GT3, supercar come la Pagani Huayra ’11, classiche storiche come la BMW 507 ’57 e vetture stradali come la Ford Focus ST ’13. Ciascuna di queste automobili è stata riprodotta nei minimi particolari, dall’aspetto, alla manovrabilità  e ai rumori.
Le principali case automobilistiche mondiali, quali Audi, BMW e Mercedes-Benz, insieme ad altri marchi di primo piano come Nike, hanno unito le forze con Polyphony Digital Inc per creare inoltre dei prototipi di auto unici che permetteranno di gettare uno sguardo sul futuro dell’automobilismo.
Stessa varietà  anche per quanto riguarda i circuiti che comprendono ben 37 località  e oltre 100 percorsi tra cui spiccano Ascari, Silverstone, Brands Hatch, Mount Panorama e Willow Springs, riprodotti con un margine d’errore di circa 1 centimetro rispetto alla controparte reale. Polyphony Digital Inc ha persino creato una nuova Gran Turismo Arena, dove i giocatori possono organizzare le proprie competizioni basate su sfide e acrobazie mozzafiato.
Per la prima volta nella serie è stata introdotta anche una simulazione ambientale basata sulla longitudine e sulla latitudine del tracciato, capace di riprodurre le condizioni meteo reali. Mentre si gareggerà  nella 24 Ore di Le Mans in GT6, per esempio, le costellazioni notturne corrisponderanno a quelle visibili durante la prova del 2013. I mutamenti ambientali, che avvengono fluidamente con il trascorrere del tempo durante l’azione di gioco, non rappresentano più una semplice riproduzione del tracciato, ma una simulazione dell’ambiente terrestre.

1
2

Nessun Articolo da visualizzare