GIMP

Download del giorno: GIMP 2.10.10

L’alternativa open source a Photoshop si aggiorna per la prima volta nel 2019, con miglioramenti sul fronte degli strumenti disponibili, la sicurezza e tutto quanto.

Il team di sviluppo di GIMP (ovvero GNU Image Manipulation Program) ha completato i lavori sulla nuova release del popolare software per la modifica delle immagini e il fotoritocco, un progetto che procede sulla strada – sempre ardua, ancora tutta in salita – della realizzazione di una vera alternativa open source all’onnipresente Adobe Photoshop.

GIMP fornisce un gran numero di funzionalità utili a lavorare con diversi formati di immagine, a ritoccare gli scatti fotografici o anche per la creazione di composizioni grafiche a mano libera; i supporto ai layer, agli effetti/filtri e ai plug-in garantisce la disponibilità di caratteristiche avanzate in grado di soddisfare – entro certi limiti – anche i professionisti del fotoritocco che non vogliono investire i loro danari nell’acquisto di una licenza cloud per Photoshop.

Diversamente dal suddetto Photoshop, GIMP è poi un software open source assolutamente gratuito ed è disponibile per tutte le principali piattaforme informatiche moderne. E per MacOS.

GIMP 2.10.10 è il primo aggiornamento al software del 2019, e arriva a diversi mesi di distanza dall’ultimo update rilasciato a novembre 2018. Le molte novità della release contano su 770 diverse modifiche al codice sorgente, con svariati miglioramenti ai tool inclusi nel programma come Bucket Fill, gli strumenti di trasformazione, Clone e altri.

L’uso di GIMP 2.10.10 risulta poi più sicuro grazie ai miglioramenti nelle funzionalità di salvataggio ed esportazione, è più veloce nel rendering dei gruppi di layer, integra una versione “core” del plug-in DDS e presenta un plug-in Spyrogimp completamente riscritto.

Pagina ufficiale del download di GIMP 2.10.10 per Windows, Linux e macOS

PCProfessionale © riproduzione riservata.