Logo Wine 4.0

Download del giorno: Wine 4.7

Lo sviluppo del layer di compatibilità per il software Windows su Linux procede spedito, con una release contenente nuove funzionalità e bugfix assortiti ma poco adatta agli utenti comuni.

Il team di Wine ha rilasciato una nuova development release di Wine, il layer di compatibilità (i cui autori ci tengono particolarmente a specificare che “Wine non è un emulatore”) che vuole liberare gli utenti dalla dipendenza dei sistemi operativi Windows per far girare il software x86.

Wine fornisce infatti tutto il necessario per lanciare programmi, utility e videogiochi originariamente sviluppati per Windows anche su Linux e gli altri sistemi operativi Unix-like, un obiettivo la cui consistenza gli utenti possono verificare consultando il corposo database di compatibilità disponibile sul sito ufficiale del progetto.

L’ultima versione stabile di Wine continua a essere la release 4.0 uscita qualche mese fa, mentre gli utenti avanzati possono scaricare la nuova development release (Wine 4.7) per sperimentare il supporto alle librerie integrate negli eseguibili PE (formato exe nativo di Windows) anche su Unix, l’aggiornamento dell’engine Mono, una migliore implementazione della DLL Debug Engine e altro ancora.

Wine è un’applicazione nativa del mondo GNU-Linux, mentre gli utenti di Windows possono provare le funzionalità del “non-emulatore” (utili soprattutto in ambito di retrocompatibilità con i vecchi giochi) scaricando WineD3D.

Pagina ufficiale del download di Wine 4.7 per Linux, Android e macOS

PCProfessionale © riproduzione riservata.