Come leggere codici a barre e QR su Android con Barcode Scanner

L’interpretazione di codici a barre e codici QR sugli smartphone Android è pratica e veloce grazie a una piccola app come Barcode Scanner. Un modo per cercare prodotti, visitare siti Web “brandizzati” e altro ancora.

Le versioni moderne di Android includono la app Google Lens, una tecnologia di riconoscimento delle immagini che può servire, tra le altre cose, a interpretare i codici a barre e i codici QR di prodotti, libri e dispositivi tramite la fotocamera dello smartphone. Se in tal senso ci si vuole servire di una soluzione ad hoc, o magari se non si vuole fornire l’ennesimo fiume di dati personali al colosso onnipresente di Mountain View, Android mette a disposizione un mercato di app leggi-codice in cui c’è davvero l’imbarazzo della scelta.

Una app che usiamo da tempo (e con profitto) per la lettura dei codici è Barcode Scanner, soluzione open source installata su centinaia di milioni di dispositivi Android e specificatamente pensata per la lettura di codici a barre e QR Code.

L’utilizzo di Barcode Scanner non potrebbe essere più immediato: una volta installata, basta avviare la app per trovarsi subito di fronte all’interfaccia di scansione. Come suggerito su schermo, occorre posizionare il codice da scansionare all’interno del triangolo al centro dell’interfaccia, quindi attendere il risultato della scansione.

Il comportamento di Barcode Scanner a scansione effettuata dipende dal tipo di codice o dal prodotto a cui fa riferimento: per il codice a barre di un libro viene ad esempio data la possibilità di effettuare una ricerca sul Web o su Google Books

Barcode Scanner - 1

…mentre un codice QR riferito a un indirizzo Web fornisce l’URL direttamente su schermo per la visita diretta nel browser oppure per la condivisione tramite e-mail o SMS. Diversamente da Lens, poi, Barcode Scanner include un’utile funzione di cronologia da cui è possibile consultare tutte le scansioni effettuate in passato.

Barcode Scanner - 2

Per quanto riguarda le impostazioni accessibili dall’icona a tre punti in alto a destra, infine, la app permette di abilitare o disabilitare i tipi di codice da includere nella scansione, il comportamento del tool a scansione effettuata (vibrazioni, suoni, apertura automatica delle pagine Web ecc.), personalizzare l’uso della fotocamera, usare la modalità di scansione inversa (codici a barre bianchi su sfondo nero) e altro ancora.

Una app come Barcode Scanner rappresenta un download obbligato per qualsiasi utente di Android, un tool che può rivelarsi utile nei contesti più disparati se vogliamo cercare informazioni su un prodotto in vetrina, recuperare i dati di un libro e molto altro ancora.

PCProfessionale © riproduzione riservata.