Google

Come limitare le ricerche su Google a uno specifico intervallo di date

Il motore di ricerca di Mountain View permette anche di organizzare i risultati in base a un particolare intervallo di date. Una funzionalità utile per seguire le “ultime novità” dal Web su un argomento o un fatto specifico.

Google Search mette a disposizione un gran numero di operatori di ricerca avanzati sia nelle ricerche Web testuali “pure” che in quelle dedicate alle immagini, ma anche la “barra degli strumenti” – accessibile immediatamente al di sotto della casella di ricerca in qualsiasi pagina di Search – si è in questi anni arricchita di funzionalità capaci di personalizzare al massimo le ricerche degli utenti.

Se vogliamo limitare una ricerca a un intervallo di date particolare, possiamo procedere alla ricerca dell’argomento desiderato e poi fare click – dalla suddetta barra degli strumenti – su Strumenti, quindi su Qualsiasi data per visualizzare un menu a scomparsa da cui selezionare il range temporale a cui siamo interessati. E’ possibile selezionare ricerche riferite all’“Ultima ora”, alle ultime 24 ore, a una settimana, un mese, un anno o specificando un intervallo di date personalizzato.

Se ad esempio volessimo cercare notizie, recensioni o altri contenuti recenti riferiti a Star Trek, l’immarcescibile show della fantascienza televisiva attualmente “on air” con la seconda stagione della nuova serie Discovery, potremo cercare “Star Trek”, scegliere Ultima settimana come intervallo di date e ottenere questi risultati; ordinando la ricerca per data (sempre tramite il menu Strumenti) potremo altresì consultare un’istantanea di Google del Web da trekker riferita agli ultimi sette giorni.

Google, ricerca per data

Google è in genere molto conservativa quando si tratta di aggiungere funzionalità e opzioni al suo storico – e sempre estremamente popolare nonostante tutto – motore di ricerca per il Web; la possibilità di organizzare i risultati all’interno di date specifiche rappresenta certamente una delle capacità aggiuntive potenzialmente più utili al netizen medio, qualsiasi sia l’argomento di ricerca.

PCProfessionale © riproduzione riservata.