Logo Microsoft Word

Word, come selezionare velocemente il testo con una scorciatoia da tastiera

Il word processor di Microsoft offre da anni una modalità “estesa”, che permette di mimare il comportamento del mouse sulla tastiera quando occorre selezionare una parte del testo su cui stiamo lavorando.

Oltre ad agire in vari modi su formattazione e stile del testo in via di elaborazione, le scorciatoie da tastiera di Microsoft Word permettono anche di gestire la selezione avanzata di parole, frasi e interi paragrafi. Lo storico word processor di Redmond include da parecchi anni un meccanismo di azione chiamato modalità Extend – o modalità di selezione estesa com’è comunemente indicata nei manuali in italiano.

Una volta entrato in Extend Mode, Word gestisce la selezione del testo in maniera molto diversa rispetto al normale. Per attivare la modalità di selezione estesa occorre premere una volta il tasto funzione F8: da quel momento in poi, spostando il cursore del mouse da un punto all’altro del documento verrà selezionato tutto il testo compreso fra il punto di partenza e la nuova posizione del cursore.

Icona Word

Il punto forte della modalità di selezione estesa è però l’uso della tastiera per le operazioni sul testo: dopo essere entrati in Extend Mode, è possibile premere una seconda volta il tasto F8 (x2) per selezionare automaticamente la parola su cui al momento sosta il cursore; alla terza pressione del tasto F8 (x3) verrà invece selezionata l’intera frase a cui la suddetta parola appartiene, alla quarta (x4) verrà evidenziato il paragrafo mentre alla quinta (x5) verrà selezionato l’intero documento.

Sempre in modalità estesa, è possibile procedere a ritroso nelle operazioni di selezione già effettuate usando il tasto Shift in concomitanza con il solito tasto funzione F8. Per uscire dalla modalità estesa e tornare al sistema di selezione abituale, infine, occorre premere il tasto Esc: il testo attualmente selezionato resterà tale fino al prossimo riposizionamento del cursore.

La modalità Extend è parte integrante di Word praticamente da sempre, e permette in buona sostanza di “simulare” in parte il comportamento del mouse nella selezione del testo agendo direttamente da tastiera. Un trucco potenzialmente indispensabile per chi preferisce fare uso della digitazione in standard QWERTY sempre e comunque – anche in sostituzione del puntamento assistito via mouse.

PCProfessionale © riproduzione riservata.