Android 11

Android 11 Beta 2 disponibile per i Google Pixel

Con Android 11 Beta 2, disponibile per i Google Pixel, è stata raggiunta la stabilità della piattaforma, quindi non ci saranno più cambiamenti.

Google ha annunciato la disponibilità di Android 11 Beta 2 per i Pixel 2/3/3a/4. Con questa versione del sistema operativo è stata raggiunta la “Platform Stability“. Ciò significa che sono state finalizzate le API e quindi gli sviluppatori possono effettuare i test definiti delle loro app.

La distribuzione delle prime tre Developer Preview è avvenuta in base alla roadmap originaria, rispettivamente a febbraio, marzo e aprile. La prima beta doveva essere annunciata a maggio durante il Google I/O 2020, ma l’evento è stato cancellato a causa della pandemia COVID-19. L’azienda di Mountain View ha quindi rilasciato una quarta Developer Preview. Android 11 Beta 1 è stato distribuito a giugno con molte novità interessanti, tra cui la sezione Conversazioni nella barra delle notifiche, le Bubbles e i controlli dei dispositivi presenti nella smart home.

Nonostante i ritardi, Google ha confermato il lancio della versione finale nel terzo trimestre. In un video pubblicato su YouTube (successivamente rimosso) era indicato l’8 settembre come giorno scelto per la distribuzione. Ad agosto è previsto il rilascio della Beta 3, ovvero della Release Candidate. Come sempre, la Beta 2 sarà disponibile via OTA per i Pixel iscritti al programma. In alternativa è possibile installare manualmente le immagini di sistema tramite Android Flash Tool.

Google consiglia agli sviluppatori di testare le app con l’emulatore Android Studio o direttamente sullo smartphone. Per semplificare il lavoro sono state aggiunte nuove voci nella sezione delle impostazioni riservate alle opzioni di sviluppo. Tutte le nuove app pubblicate sul Google Play Store da agosto 2021 e tutti gli aggiornamenti per le app esistenti da novembre 2021 devono essere compatibili con Android 11.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.