Google Cloud Print

Google Cloud Print è l’App ufficiale Google che permette di usare il comodo servizio di stampa cloud attivo dal 2010, ma che per lungo tempo non ha avuto una controparte istituzionale su Android (in questo senso l’App non va confusa con l’omonima Cloud Print di uno sviluppatore indipendente, pubblicata due anni fa). Con il servizio di Google Cloud Print, ricordiamo, è possibile ordinare la stampa di un documento da un computer o dispositivo su una stampante abilitata, anche virtuale: può essere un modello “Cloud Ready”, ossia collegato in Rete tramite scheda (e in questo caso la comunicazione è diretta, dopo aver aggiunto la periferica al profilo di Google Print) oppure una stampante classica (in questo caso il transito è veicolato dal browser Google Chrome, anche quello collegato all’account). Dall’App Android è possibile ordinare la stampa di qualsiasi documento sia presente in Google Drive, nella Galleria (dove ci sono le foto) o su Dropbox. Cloud Print è comunque presente nel menu contestuale di ogni documento che possa essere condiviso, quindi dallo smartphone si può ordinare la stampa remota di qualsiasi file. Il funzionamento di Google Cloud Print è davvero intuitivo, l’App si collega subito agli account installati dando la possibilità  di scegliere da quali avviare la stampa. Si può indicare l’orientamento della stampa, la risoluzione, il formato, il numero di copie, l’eventuale fascicolatura, controllare la coda contenente l’elenco dei file già  stampati e quelli in attesa. L’unico ostacolo, forse, sta nella “stampa cloud” stessa, che non è ancora così diffusa e come concetto in sé non è ancora alla portata di tutti.

Nessun Articolo da visualizzare