Microtech E-Tab: il tablet con Remix OS

In prova il tablet con un sistema operativo innovativo che riprende su Android alcune funzioni tipiche del mondo Windows.

In un mercato sempre più competitivo è molto difficile emergere e proporre un prodotto valido, soprattutto nei settori ultra concorrenziali di smartphone e tablet. Per riuscirci (esistono diversi esempi di successo) è necessario proporre qualcosa di estremamente valido a un prezzo competitivo, associato a funzionalità  o caratteristiche uniche. Se il concetto di “valido” include sia parametri oggettivi sia le aspettative del cliente relative al prodotto, la presenza di funzioni o specifiche che lo differenziano da altri è più difficilmente raggiungibile.

In quest’ottica vogliamo dare uno sguardo ad un tablet molto particolare, che pone sul tavolo alcune carte di sicuro valore e che può risultare appetibile a una buona fetta di utenti. Il prodotto prende il nome di E-Tab ed è costruito da Microtech in diverse varianti. Il prodotto di massima è lo stesso e le specifiche tecniche sono di buon livello. È costruito con una lega di alluminio di pregevole fattura, che dona al prodotto sia un aspetto elegante sia una robustezza invidiabile. Le finiture sono molto buone, a livello di prodotti ben più blasonati. Sul frontale spicca lo schermo da 9,7 pollici con tecnologia Ips Igzo e risoluzione di 2.048 x 1.536 pixel (con densità  di 264 Ppi), che regala ottime immagini e un angolo di visione molto elevato tipico degli schermi Ips. La cornice a lato non è troppo spessa e contribuisce a rendere gestibili le dimensioni complessive del prodotto.

Il telaio è tutto in alluminio ed è ben realizzato. Le varie porte sono raggruppate in un angolo.
Il telaio è tutto in alluminio ed è ben realizzato. Le varie porte sono raggruppate in un angolo.

Lo schermo è posizionato leggermente in rilevo rispetto alla scocca, caratteristica che lo rende piacevolmente differente da altri modelli ma che rappresenta un pericolo in caso di caduta a terra del tablet. La scocca ospita nella parte superiore le due fotocamere, frontale da 2 Mpixel e posteriore da 5 Mpixel, a dire il vero piuttosto sottodimensionate e dalla qualità  appena sufficiente. Sul lato sinistro, oltre al pulsante di accensione e al bilanciere del volume, trovano invece spazio lo slot per la micro Sd e quello per la Sim dati (non sono presenti funzionalità  telefoniche classiche). Questi due, non essendo dotati di alcuna copertura, sono in verità  un po’ troppo esposti sia in presenza delle schede (che si intravedono) sia in loro assenza, con la possibilità  di riempirsi presto di polvere. In basso il jack per cuffia e microfono, il connettore micro Usb per la ricarica e un mini Hdmi come uscita audio/video.

Le specifiche tecniche sono ottime in tutti i comparti: troviamo un processore quad core Intel Atom Z3736F da 1,33 GHz (fino a 2,16 GHz in modalità  turbo) e 32 Gbyte di memoria eMmc per l’archiviazione interna. Presenti le connessioni dati 3G e Wi-Fi 802.11 bgn, oltre che Bluetooth 4.0. La batteria è di dimensioni adeguate, con capacità  di 8.000 mAh.

L’E-Tab è disponibile in differenti versioni: con sistema operativo Android 5.0 Lollipop, con Windows 10, con una modalità  dual boot tra questi due sistemi oppure con Remix OS, che abbiamo provato su queste pagine.

La caratteristica chiave di questo prodotto è infatti la presenza di un nuovo sistema operativo che risulta essere una profonda rivisitazione di Android nella versione 4.4.4 e che prende il nome di Remix OS. Chiariamo da subito che il sistema risulta in tutto e per tutto una versione personalizzata di Android con il pieno supporto a Google e al Play Store. Tutte le App del negozio virtuale sono scaricabili e perfettamente funzionanti come su qualunque altro tablet (non sono supportati launcher alternativi), ma guadagnano alcune funzioni particolari rese possibili dall’unicità  del dispositivo.

etab_2
Remix OS, basato su Android 4.4.4, propone un’interfaccia migliorata e più elegante; il punto di forza è la possibilità  di avere un pieno multitasking, con più applicazioni attive contemporaneamente. Molte possono funzionare in una finestra ridimensionabile e riposizionabile.

Remix OS integra innanzitutto una barra funzioni posta in basso, estremamente simile a quella Windows a cui siamo abituati. Le applicazioni Android, lanciate come di consueto, restano attive nella barra inferiore, permettendo un vero e proprio multitasking rapido come su un comune desktop domestico. Ogni applicazione guadagna inoltre la possibilità  di lavorare sia in modalità  schermo intero sia in finestra, aprendo possibilità  d’uso sconosciute ad altri tablet. A gestire il tutto ci sono tre icone fondamentali sulla barra inferiore: le due a sinistra rispecchiano il funzionamento Android di “indietro” e “home”, mentre quella nell’angolo a destra permette di gestire ogni singola applicazione aperta chiudendola o impostandola in finestra o a schermo intero.

Le impressioni d’uso sono nel complesso buone; superato lo smarrimento iniziale tipico per chi è abituato ad Android puro il sistema risulta molto interessante e ben congegnato. Molto raramente un’applicazione non ha permesso di funzionare in modalità  finestra e tutte le più importanti lo hanno fatto senza alcun problema.

Buona anche la dotazione accessoria: oltre al caricatore rapido da parete (accreditato di 2,4 Ampere) sono presenti un paio di cuffie di buona fattura, con cavo piatto e connessione magnetica tra loro per evitare attorcigliamenti dei cavi, con prestazioni piuttosto buone per essere dispositivi di primo equipaggiamento.

Le prestazioni ottenute con i benchmark di sistema classici sono molto buone, confermando le ottime potenzialità  del processore Intel integrato. Nell’uso quotidiano non abbiamo notato rallentamenti o incertezze del sistema, confermando l’ottimo lavoro fatto da Microtech su questo prodotto. Sono presenti solo alcune piccole imperfezioni che verranno probabilmente limate con aggiornamenti firmware successivi, come ad esempio la difficoltà  da parte del tablet in alcune particolari occasioni di ruotare automaticamente lo schermo nella direzione desiderata. Le impressioni generali sono dunque nel complesso positive, sia per quanto riguarda la costruzione sia per le caratteristiche tecniche. Remix OS, pur essendo una novità  nel settore, è già  maturo e pronto per operare quotidianamente.
Davide Piumetti
[box type=”shadow”]
Caratteristiche tecniche
Display: 9,7″ Lcd Ips 2.048 x 1.536 pixel (264 ppi) • Processore: Intel Atom Z3736F • Cpu: Quad Ccre 1,33 GHz (Turbo 2,16 GHz) • Gpu: Intel HD Graphics• Memoria (Gbyte): 2 • Storage interno (Gbyte): 32 • Slot di espansione: micro Sd (max 32 Gbyte) • Fotocamera post.: 5 Mpixel (2.592 x 1.936 pixel)• Fotocamera ant.: 2 Mpixel • Apparato radio: 2G/3G Hsdpa+ • Connettività : Wi-Fi 802.11bgn, Bluetooth 4.0, micro Usb (Otg) • Sensori: Accelerometro, giroscopio, Gps • Batteria (mAh): 8.000 • Peso (g): 498 • Dimensioni (mm): 240 x 169,4 x 7,9 • Sistema operativo: Remix OS 1.0 (Android 4.4.4)
[/box]

Microtech

E-Tab Euro 323,00 Iva incl.

+ PRO
Caratteristiche tecniche
Sim dati e slot micro Sd
Sistema operativo Remix OS

– CONTRO
Connettori laterali esposti

Produttore: E-Tab, www.e-tab.it

Nessun Articolo da visualizzare