Punti di interesse a portata di smartphone con Field Trip

App dedicata al turismo e all’esplorazione, Field Trip è prodotta da Google. Il suo scopo è quello di individuare la posizione dell’utente e segnalare i punti di interesse e gli eventi, anche prossimi, nelle zone limitrofe. Ovviamente l’App si basa sulla localizzazione fatta dal dispositivo, e funziona anche solo appoggiandosi a Wi-Fi e rete mobile, senza obbligare l’utente a tenere acceso il Gps (che comunque offrirà  risultati più precisi in termini di posizione e distanza). Field Trip è stata recentemente introdotta nel Google Play italiano, quindi la sua interfaccia è nella nostra lingua: le impostazioni sono poche ma chiare e riguardano la frequenza e la calibrazione delle notifiche dalle varie fonti da cui vengono attinte, la loro visualizzazione sulla mappa durante la navigazione, la loro suoneria e la possibilità  di ascoltarle tramite la sintesi vocale. Quest’ultima opzione è utile per “ascoltare” il telefono e quel che ha da comunicare, senza dove per forza abbassare sempre lo sguardo sullo schermo e trascorrere una vacanza chini sullo smartphone. L’unico limite di Field Trip, se così lo possiamo chiamare, è che nonostante la disponibilità  della versione italiana è “americano-centrica”. Le segnalazioni di musei, luoghi storici, di architettura, ristoranti e locali sono tutte estratte da siti Web e network anglosassoni. Sono numerosi e autorevoli, alcuni mirati su determinate città  (per esempio le informazioni della San Francisco Architectural Heritage sono focalizzate sulla città  californiana), altri come Open Buildings o Zagat offrono rispettivamente copertura su edifici e ristoranti in tutto il mondo. Tuttavia tutte queste fonti ben raccolte, sono scritte tutte in inglese e a seconda della provenienza rischiano di essere poco precise. Questo non toglie che, all’estero o con fonti specifiche, Field Trip possa far la differenza e rendere più vivace l’esplorazione di una città . Tra le opzioni c’è anche la possibilità  di tradurre i contenuti, ma visto che ciò avviene con Google Translate, i risultati hanno una qualità  altalenante. L’App ha anche finalità  pubblicitarie e tra le notifiche offre coupon di sconto e buoni gratuiti per eventi, musei e attività  sponsorizzate.

Nessun Articolo da visualizzare