TikTok

Clean Network, giorni contati per TikTok negli USA

Clean Network è il programma che prevede l'eliminazione dagli store di Apple e Google delle app cinesi considerate pericolose per la sicurezza nazionale, come TikTok.

Se l’acquisizione da parte di Microsoft (o di altre aziende statunitensi) non andrà in porto entro il 15 settembre, TikTok rischia di scomparire dagli store digitali. La stessa sorte toccherà ad altre app cinesi considerate pericolose per la sicurezza nazionale. Questo è lo scopo del programma Clean Network annunciato da Mike Pompeo, Segretario di Stato dell’amministrazione Trump.

Da anni il governo cinese utilizza il suo “Great Firewall” per bloccare l’accesso ai servizi occidentali. Il programma Clean Network potrebbe avere le stesse conseguenze per i servizi cinesi. Lo scopo del programma è piuttosto chiaro: proteggere la privacy dei cittadini statunitensi e le informazioni sensibili delle aziende dall’intrusione aggressiva di “attori maligni”, come il Partito Comunista Cinese.

Pompeo ha elencato i cinque obiettivi del programma. Innanzitutto deve essere evitato che gli operatori telefonici cinesi accedano alle reti di telecomunicazione statunitensi. Ciò significa che i cittadini cinesi che viaggiano negli Stati Uniti non potranno utilizzare il roaming. Inoltre i cavi sottomarini che collegano gli Stati Uniti ad Internet non devono essere utilizzati per la raccolta di informazioni da parte del governo cinese.

Clean Network deve impedire che le informazioni personali e le proprietà intellettuali delle aziende statunitensi siano conservati su sistemi cloud accessibili dal governo cinese attraverso Alibaba, Baidu e Tencent. Un altro obbiettivo del programma è prevenire l’installazione di app “trusted” sui dispositivi realizzati da produttori “untrusted”, come Huawei (in pratica le app non devono essere pubblicate sullo store AppGallery, visto che l’uso del Google Play Store è già vietato).

Infine c’è un chiaro riferimento a TikTok e ad altre app cinesi che l’amministrazione Trump vorrebbe bloccare negli Stati Uniti. Tutte le app “untrusted” devono essere eliminate dagli store di Google e Apple per evitare l’installazione sui dispositivi degli utenti statunitensi, in quanto rubano i dati personali e sono utilizzate per diffondere la propaganda del Partito Comunista Cinese.

Intanto emergono nuovi dettagli sulla possibile acquisizione di TikTok da parte di Microsoft. Secondo CNBC, la cifra dell’accordo dovrebbe essere compresa tra 10 e 30 miliardi di dollari. Se la transazione andrà in porto, l’intero codice dell’app verrà trasferito negli Stati Uniti entro un anno. Nel frattempo, TikTok ha annunciato l’apertura di un data center in Irlanda, dove verranno conservati i dati degli utenti europei. Il data center sarà operativo all’inizio del 2022.

PCProfessionale © riproduzione riservata.