algoritmo instagram come funziona

Come funziona l’algoritmo di Instagram? Finalmente arriva la spiegazione

Per anni l’algoritmo di Instagram è stato un mistero e in molti hanno tentato di decifrarlo, anche se questo cambiava di continuo. Ora finalmente è arrivata, dal social, la spiegazione che chiarisce come funziona il suo algoritmo nel modo più chiaro possibile. A parlarne è stato Adam Mosseri, CEO di Instagram.

Da tempo ci chiediamo come vengono organizzati i contenuti che appaiono nel feed, ad esempio. Mosseri ha parlato della questione, sottolineando che per le persone è difficile fidarsi di quello che non conoscono. Proprio per questo ha spiegato che su Instagram non esiste un particolare meccanismo legato all’algoritmo, e non ci sono grandi segreti.

Nella sezione Esplora, per continuare a fare esempi, e in quella Reels, ci sono dei determinati algoritmi legati al modo in cui gli utenti le sfruttano. Se quindi qualcuno naviga su Esplora è alla ricerca di qualcosa di nuovo, che non è si è mai visto. Ma invece come funziona l’algoritmo di Instagram nelle Storie e nel feed? Mosseri spiega che l’ordine di apparizione si basa sui contenuti postati dai profili che ogni utente segue, anche l’obiettivo è di non mostrare mai troppi contenuti della stessa persona alla sua utenza. Al bando quindi i post multipli nell’arco di poche ore!

In che modo quindi sfilano i contenuti altrui nel nostro feed su Instagram? Sono quattro i fattori che il social analizza prima di proporre uno schema ai suoi iscritti. Il primo, per importanza, sono le statistiche relative al contenuto, tra cui popolarità, posizione e data. Successivamente le informazioni su chi ha pubblicato il contenuto e quindi le interazioni, e poi le statistiche legate alle attività dell’utente, e quindi i like lasciati agli altri post, interessi. Infine informazioni su quanto l’utente in questione abbia interagito con la persona che ha condiviso il contenuto, a livello di mi piace e commenti. In questo modo si comprende quanto effettivamente si è interessati al profilo.

Ulteriori informazioni sull’algoritmo di Instagram sono disponibili sul blog ufficiale della piattaforma.

PCProfessionale © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare