Apple iOS 14

iOS 14, bug ripristina Safari e Mail come app predefinite (update)

Un bug presente in iOS 14 ripristina Safari e Mail come app predefinite per Internet e posta elettronica se l'utente riavvia lo smartphone.

Una delle novità introdotte con iOS 14 è la possibilità di scegliere app alternative per navigare su Internet e leggere la posta elettronica. Purtroppo molti utenti hanno scoperto la presenza di un fastidioso bug che ripristina Safari e Mail come app predefinite dopo un riavvio dello smartphone. Lo stesso bug è presente in iPadOS 14.

Cambiare le app predefinite per browser ed email è molto semplice. Innanzitutto è necessario scaricare le ultime versioni da App Store (ad esempio Chrome, Firefox, Microsoft Edge, Gmail e Outlook). L’utente deve quindi aprire le impostazioni del sistema operativo, scorrere l’elenco e toccare l’app desiderata. Verrà quindi mostrata una pagina, in fondo alla quale c’è la sezione che permette di impostare l’app al posto di Safari e Mail. Ovviamente il motore di rendering usato dai browser è sempre quello di Safari (WebKit).

C’è solo un piccolo “problema”. Se gli utenti riavviano i loro iPhone (e i loro iPad), l’impostazione verrà cancellata. In pratica iOS 14 ripristina nuovamente Safari e Mail come app predefinite. Il riavvio dei dispositivi non avviene spesso, ma si tratta comunque di un bug piuttosto fastidioso. Alcuni utenti hanno inoltre notato che se viene cambiata solo l’app per le email, ma Safari rimane il browser predefinito, i link alle email in Safari vengono aperti in Mail.

Apple rilascerà sicuramente un fix nei prossimi giorni*. Nel frattempo, l’azienda di Cupertino ha già distribuito la prima versione beta di iOS 14.2. La novità principale è l’integrazione di Shazam nel sistema operativo. Una specifica opzione nelle impostazioni consente di aggiungere nel Control Center l’icona della funzionalità di riconoscimento automatico dei brani musicali. Shazam è stata acquisita da Apple per circa 400 milioni di dollari.

Shazam Control Center

*Aggiornamento del 25 settembre: Apple ha risolto il suddetto bug in iOS 14.0.1 e iPadOS 14.0.1.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.