PowaTag, shopping con lo smartphone

È stato aperto a Milano il primo smart store italiano, frutto della partnership tra il marchio internazionale di abbigliamento Motivi e la tecnologia PowaTag. Il punto vendita di corso Vittorio Emanuele II è stato trasformato in uno store multicanale, con 14 capi acquistabili esclusivamente tramite smartphone. Il funzionamento di base è molto semplice: basta scaricare l’App PowaTag, disponibile gratuitamente per iOS e Android, e registrarsi inserendo i dati personali e le informazioni per il pagamento. Per effettuare un acquisto si punta la fotocamera dello smartphone sul codice Qr del capo; lo schermo del telefono mostrerà  tutte le informazioni e permetterà  di selezionare eventuali varianti, come per esempio taglia o colore. Con questa semplice procedura si possono acquistare anche oggetti non presenti fisicamente in negozio: durante l’evento inaugurale, i capi erano mostrati in sequenza su un grande schermo e riprodotti su sagome giganti e semplici cartoline, che i potenziali clienti potevano portare con sé durante lo shopping, per avere tutte le informazioni sempre a portata di mano.

Le potenzialità  di PowaTag, naturalmente, vanno molto oltre l’acquisto in negozio: si può inquadrare un cartellone o un’inserzione pubblicitaria, o addirittura guardare (o, meglio, ascoltare) uno spot televisivo. PowaTag, infatti, supporta una tecnologia di riconoscimento audio simile a quella di Shazam, che consente di inserire nella colonna sonora le informazioni necessarie per raggiungere direttamente la pagina dell’oggetto o del servizio reclamizzato. Per dimostrare il potenziale di PowaTag, Motivi ha anche distribuito tovagliette e sottobicchieri dotati di etichette Qr in molti bar e ristoranti di Milano.

Motivi è il primo partner italiano per PowaTag, ma altri accordi sono in fase di definizione; questa tecnologia europea (Powa Technologies è nata nel Regno Unito) ha avuto un ottimo successo in patria e in altri Paesi, arrivando a contare oltre 800 partner, con nomi che vanno da Universal Music a Carrefour. L’App permette di impostare un codice di sicurezza per evitare accessi non autorizzati, e supporta anche la ricezione di offerte speciali personalizzate, tramite dispositivi dedicati (chiamati beacon) da installare all’interno dei negozi.

Nessun Articolo da visualizzare