Twitter per iOS - tweet audio

Twitter annuncia i tweet vocali su iOS

Twitter ha comunicato che i tweet vocali, ovvero i messaggi con audio, possono essere inviati da tutti gli utenti iOS e che presto sarà disponibile anche la trascrizione automatica.

Twitter ha annunciato che i tweet vocali sono ora disponibili per tutti gli utenti iOS. Il test della funzionalità era stato avviato a metà giugno e da allora l’azienda californiana ha ricevuto numerosi feedback positivi, ma anche qualche critica, tra cui quella relativa all’assenza della trascrizione automatica.

Twitter aveva spiegato che, in alcune circostanze, i 280 caratteri del messaggio standard non consentono di esprimere chiaramente il proprio pensiero durante una conversazione. Un semplice testo può essere anche interpretato nel modo sbagliato perché non è possibile indicare il “tono” della conversazione, nemmeno aggiungendo una o più emoji.

La soluzione migliore è inviare un tweet vocale. Un singolo messaggio audio può avere una lunghezza massima di 140 secondi. Se è più lungo viene automaticamente aggiunto un altro tweet (fino ad un massimo di 25), in modo da creare un thread. Non è possibile utilizzare i tweet audio per rispondere ad un tweet o per effettuare un retweet con commento. Durante la riproduzione viene mostrata una piccola dock nella parte inferiore che permette di ascoltare il messaggio mentre si scorre la timeline o si usa un’altra app.

Molti utenti con problemi di udito hanno chiesto di rendere la funzionalità più accessibile. Twitter ha promesso di aggiungere la trascrizione automatica di audio e video all’inizio del 2021. A tale scopo è stato costituito il team Experience Accessibility, ovvero un gruppo di persone che si occuperà di questo tema importante (prima non c’era). L’azienda californiana è inoltre al lavoro per portare i tweet vocali anche su Android e sulla versione web nel 2021.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.