Microsoft Teams mobile

Microsoft Teams, anteprima mobile per utenti consumer

L'azienda di Redmond ha annunciato la disponibilità in anteprima delle funzionalità consumer di Microsoft Teams per Androdi e iOS.

In occasione del lancio di Microsoft 365 Personal e Family, l’azienda di Redmond aveva anticipato alcune novità consumer di Microsoft Teams per Android e iOS. Ora le funzionalità sono disponibili in anteprima e verranno rilasciate in versione completa nelle prossime settimane.

Microsoft Teams per uso personale

Microsoft Teams è uno dei servizi più popolari del momento tra gli utenti aziendali, a causa della pandemia COVID-19. L’azienda statunitense ha voluto aggiungere funzionalità indirizzate agli utenti consumer, in modo da semplificare il passaggio dalla vita lavorativa a quella personale, evitando l’uso di altre app.

Oltre alle tradizionali funzionalità, come avviare conversazioni o effettuare video chiamate (one-to-one o di gruppo), ci sono funzionalità aggiuntive, come la condivisione di GIF animate, foto, video, documenti e posizione geografica. È possibile anche condividere liste, calendari e appuntamenti sia nei gruppi che all’interno delle singole conversazioni. Tutti i contenuti vengono mostrati nella scheda Dashboard.

Microsoft Teams per iOS
Anteprima delle funzionalità consumer di Microsoft Teams.

Non manca ovviamente l’integrazione con altre app della suite Microsoft 365, per cui è possibile accedere ai documenti Word, Excel e PowerPoint direttamente all’interno dell’app. Documenti sono accessibili da altri dispositivi, essendo archiviati in OneDrive. La funzionalità Safe consente invece di condividere informazioni sensibili, come le password, in totale sicurezza, grazie all’autenticazione in due fattori e alla crittografia end-to-end.

Gli utenti che usano Teams per lavoro possono aggiungere un account Microsoft personale nelle impostazioni o creare un nuovo account usando il numero di telefono. Sarà quindi possibile passare dall’account personale a quello lavorativo e viceversa. I nuovi utenti devono invece scaricare l’app dagli store Google e Apple. La disponibilità generale delle nuove funzionalità è prevista nel corso dell’anno (anche sulle versioni desktop e web).

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.