Browser Opera beta

Logo AndroidBrowser OperaIl nuovo browser marchiato Opera può essere scaricato da Google Play cercandone il nome esatto (Browser Opera beta) soprattutto per non confonderlo con Opera Mini e Opera Mobile Web browser. Se Mini rimane ancora sulla cresta dell’onda per la sua natura peculiare (è un browser pensato per telefoni con hardware poco potente, che elabora in remoto il rendering delle pagine), Opera Mobile molto probabilmente sarà  sostituito da questa nuova versione ancora in beta e sviluppata sul motore Webkit, lo stesso utilizzato per Chrome e Safari. Il cambio di rotta è dovuto alla più generale e recente scelta strategica del team di sviluppo di passare dal framework Presto a Webkit anche per la versione Desktop. Il risultato, pur se ancora in fase beta, lascia intendere chiaramente quale sarà  il futuro anche su iOS, piattaforma sulla quale Browser Opera beta non è ancora stato pubblicato. Nonostante il codice non sia ancora definitivo, il nuovo Opera è già  in grado di funzionare senza particolari intoppi o blocchi. Offre la navigazione a schede, il download dei file (con interruzione e ripresa), la modalità  Compressione per chi non vuole sprecare traffico dati nel download di pagine Web complete in ogni loro parte. La schermata iniziale del browser offre il tradizionale accesso rapido ai siti Preferiti e la scheda Scopri: un newsfeed con gli articoli più caldi scelti tra gli argomenti indicati dall’utente stesso. Inoltre Opera permette di salvare le pagine per poterle leggere quando si è off-line. In un mondo affollato come quello dei browser per Android (Chrome, Dolphin, e browser di sistema in prima linea) ora anche Opera potrà  ritagliarsi uno spazio importante, anche perché funziona molto bene e, lo diciamo con un po’ di rammarico, ha un’interfaccia ancora più snella di Chrome per Android.

[wcs_qr_code url=”https://play.google.com/store/apps/details?id=com.opera.browser.beta” size=”200″]

Browser Opera beta – gratis

Nessun Articolo da visualizzare