Il bug di Apple che spia chi non risponde su FaceTime

2Cos’è il bug Apple che spia gli utenti

È The Guardian a confermare l’esistenza del bug, anche se è 9to5Mac a segnalarlo per primo. Infatti tutto è iniziato quando una persona ha ricevuto una chiamata che ha trasformato il suo telefono in un microfono ancor prima che rispondesse. Il tutto è successo mentre stava ancora andando la suoneria. Qualora infatti il ricevente clicchi il bottone dell’accensione sul lato dell‘iPhone, che di solito serve per silenziare o ignorare una chiamata in arrivo, il suo dispositivo inizia a mandare un video, attivando la telecamera, a chi sta effettuando la chiamata.

Sul telefono di chi chiama appare che l’altro si è unito alla chat, anche se la suoneria sta ancora andando, senza aver ottenuto ancora risposta. A quanto pare questo bug spia di Apple colpisce solo i dispositivi iOS che superano la versione 12.1.

Apple non ha risposto immediatamente alle accuse e alle richieste di chiarimento. Infatti per il momento ha solo disattivato la funzione chat di gruppo su FaceTime, come riporta il sito di Apple stesso. Disattivando questa feature, l’azienda sembra aver bloccato il bug ma non è chiaro se una volta riabilitata si riattiverà anche il bug spia.

Questo bug spia Apple, scoperto lo stesso giorno del Data Privacy Day, un evento globale istituito dal Consiglio europeo nel 2007 per sottolineare l’importanza di proteggere la privacy, è un grave punto a sfavore per Apple.

PCProfessionale © riproduzione riservata.