Disney+

Disney+? Una piattaforma di streaming a tutto tondo

Il management di Disney ha svelato nuove indiscrezioni sul servizio di streaming prossimo al debutto: ci saranno i contenuti di proprietà esclusiva della corporation, certo, ma anche produzioni esterne.

In attesa di conoscere con precisione la data e le caratteristiche economiche del debutto di Disney+, dai piani alti della Walt Disney Company arrivano ulteriori dettagli sulla strategia che animerà l’iniziativa: la nuova piattaforma di streaming sarà fortemente incentrata sulle franchise di proprietà di Disney, ma ci sarà spazio anche per i contenuti di terze parti.

A parlare di Disney+ è stato ancora una volta Bob Iger, il CEO del conglomerato statunitense dei media che si è recentemente incontrato con gli investitori in occasione della fine del primo trimestre dell’anno fiscale: la strategia principale su cui si baserà il business di Disney+, ha spiegato Iger, prevede uno sviluppo massiccio di contenuti “in-house” da parte dei tanti marchi di proprietà della multinazionale.

Logo The Walt Disney Company

Ogni braccio produttivo di Disney è attualmente al lavoro su nuovi contenuti per Disney+, ha rivelato ancora Iger, citando espressamente nomi molto noti e particolarmente amati dal pubblico come Pixar, Lucasfilm, National Geographic e ovviamente l’immancabile Marvel. Le produzioni già confermate includono una serie live action di Star Wars chiamata The Mandalorian, una sul dio norreno degli inganni Loki (fratellastro dell’eroe Marvel Thor), e altro ancora.

La nuova piattaforma di streaming dovrà aprire i battenti con un certo numero di contenuti per intrattenere adeguatamente il pubblico, ha spiegato Iger, quindi Disney è attualmente impegnata anche nell’acquisto di “alcuni prodotti dall’esterno” seguendo un approccio definito “opportunistico”. La recente fusione con il colosso Fox aiuterà ovviamente a rimpolpare la libreria degli show disponibili.

Il debutto di Disney+ è previsto entro il 2019, e il CEO della corporation non ha ancora comunicato nulla in merito a una data precisa o ai diversi livelli di prezzo per gli abbonamenti. Captain Marvel, l’atteso nuovo capitolo nella saga dei cinecomic sui Vendicatori in arrivo nelle sale italiane il 6 marzo prossimo, rappresenterà la testa di ponte delle esclusive in streaming solo su Disney+. Netflix, almeno per il momento, non si dimostra granché preoccupata.

PCProfessionale © riproduzione riservata.