elon musk twitter comprato

Elon Musk ha comprato Twitter per 44 miliardi di dollari

Elon Musk ha comprato Twitter per 44 miliardi di dollari: il CEO di Tesla ha quindi acquisito il social ed è pronto a rivoluzionarlo

Twitter è stato acquisito da Elon Musk

Il consiglio di amministrazione di Twitter ha accettato l’offerta di Elon Musk di acquistare l’influente il social media. Si è quindi posta fine a settimane di incertezza iniziate il 4 aprile, quando Musk ha annunciato di essere diventato il maggiore azionista dell’azienda.

Il CEO di Tesla acquisterà Twitter per circa 44 miliardi di dollari, rendendolo privato acquistando azioni per 54,20 dollari in contanti.

La libertà di parola è il fondamento di una democrazia funzionante e Twitter è la piazza della città digitale in cui si dibattono questioni vitali per il futuro dell’umanità“, ha affermato Musk in un comunicato stampa. “Voglio anche rendere Twitter migliore che mai sistemando il prodotto con nuove funzionalità. Voglio rendere gli algoritmi open source per aumentare la fiducia, sconfiggendo i bot spam e autenticando tutti gli esseri umani”.

La società ha annunciato che Elon Musk ha promesso 46,5 miliardi di dollari per finanziare l’acquisizione e che prevede che l’accordo si concluda nel 2022. Come spesso accade però, la saga attorno all’acquisizione di Twitter è stata caratterizzata da un cocktail meme, dramma, e tanto altro, ovviamente apparsi sul social stesso. In molti utenti hanno persino fatto andare in Trend Topic la parola “tumblr“. Il motivo? Tanti hanno espresso il desiderio di spostarsi su quest’altra piattaforma, ora che Twitter è in mano a Elon Musk.

Alla fine di marzo, Musk si era lamentato di Twitter su Twitter, mettendo in dubbio l’impegno dell’azienda nei confronti dei principi della libertà di parola. Inizialmente aveva parlato di aprire una sua piattaforma simile, in cui non ci fossero gli stessi elementi che lui stesso riteneva negativi.

Ora però Elon Musk è destinato ad acquisire Twitter e, sebbene ciò abbia diviso il web, solo nei prossimi mesi scopriremo come questo cambierà la natura del social.

Nessun Articolo da visualizzare