facebook research

Facebook paga gli utenti per spiarli? Ecco cosa sta succedendo

1Facebook Research paga gli utenti per controllare tutte le loro attività sul web come messaggi, acquisti e richerche Google? Ecco cos’è successo.

Sta circolando una notizia lanciata da TechCrunch che si sta diffondendo, infatti anche The Times ha scelto di raccontarla. A quanto sembra il colosso dei social media, Facebook, avrebbe iniziato una campagna di controllo dati attraverso la raccolta dati degli utenti di tutto il mondo. Questi giovani permettono al sito web di avere accesso ai loro messaggi, alle loro applicazioni e persino a tutto quello che cercano su Google. Tutto questo grazie all’app Facebook Research.

L’età di questi giovani utenti web parte dai 13 anni e Facebook pagherebbe questa concessione circa 20 dollari al mese per ciascun teenager, come riporta la fonte TechCrunch. Ma ciò a cui il social media può accedere è davvero vasto. Infatti Facebook controlla anche le e-mail private, la geolocalizzazione del cellulare e persino gli acquisti su Amazon.

Ma perché è successo tutto questo? Scopriamolo insieme.

Indietro
PCProfessionale © riproduzione riservata.