Ecco Google Bulletin, notizie locali in tempo reale

La piattaforma consentirà agli utenti di condividere segnalazioni e news in tempo reale senza avere un blog. Ci si potrà difendere dalle fake news?

In un periodo in cui l’attendibilità dei contenuti trovati sul Web deve fare i conti con le fake news, i colossi del Web anziché combatterle rischiano di favorirle, attraverso mosse di marketing inusuali.

Se da un lato Facebook sta cambiando l’algoritmo in modo che sia l’utente a valutare la qualità dei contenuti, dall’altro Google gli conferisce il potere di crearli.
Mountain View ha infatti presentato oggi la nuova app Google Bulletin, per adesso in fase di test a Nashville e ad Oakland, rispettivamente in Tennessee e California.
La piattaforma ha lo scopo di consentire agli utenti di pubblicare in tempo reale notizie locali; una specie di Twitter dedicato esclusivamente alle news.

Per partecipare al programma, se residenti nelle zone indicate, si può richiedere l’accesso compilando questo form. Trattandosi di un’app ancora agli albori, è difficile comprendere come Google valuterà la qualità e l’attendibilità delle notizie postate dagli utenti.

È altresì vero che Big G è sempre stata molto restrittiva con i propri servizi, difatti ha già pubblicato un rigido regolamento al quale i “giornalisti per caso” (ma anche professionisti) dovranno attenersi per partecipare al programma. Tuttavia, se e quando Google Bulletin raggiungerà il successo di YouTube, sarà difficile — se non impossibile — vagliare il materiale caricato.

Sembra quasi che Google e Facebook anziché voler intraprendere la strada del contrasto totale alle Fake News, stiano cercando un metodo più distensivo, conferendo all’utente la possibilità di offrire un servizio alla comunità di cui fa parte, fornendo notizie e segnalazioni in tempo reale. Chissà che il loro tentativo di innovazione non responsabilizzi davvero l’utente, anziché incentivarlo a condividere bufale e notizie tendenziose.

PCProfessionale © riproduzione riservata.