CPU

Intel Core i7: uno sguardo approfondito alle prestazioni

Davide Piumetti | 5 Novembre 2008

Cpu Intel

I risultati   Il PCMark Vantage mostra indiscutibilmente le potenzialità  della nuova piattaforma Intel, in tutti i campi (eccezion fatta […]

I risultati

 

corei7vs-pcmv.png

Il PCMark Vantage mostra indiscutibilmente le potenzialità  della nuova piattaforma Intel, in tutti i campi (eccezion fatta per quello relativo alla musica, per via di driver ancora non perfetti) il processore Core i7 stacca nettamente sia il QX9770 sia il Phenom X4 9950 BE.

 

corei7vs-cineb.png

Il test di rendering tridimensionale Cinebench R10, in grado di sfruttare appieno i sistemi multicore mostra come il supporto alla tecnologia SMT, conosciuta anche come Hyperthreading permetta al nuovo processore di migliorare di quasi il 60% le prestazioni del top di gamma della scorsa generazione e del 130% quelle del quad core di AMD.

 

corei7vs-povray.png

Povray mostra un andamento del tutto simile a quello appena visto: Core i7 supera il QX9770 di circa il 50% e offre prestazioni più che doppie rispetto ad AMD.

 

corei7vs-3dmv.png

Abbiamo inserito il test Cpu del 3DMark Vantage come strumento di analisi relativo alle prestazioni offerte dai processori, in grado di valutare le capacità  di calcolo della fisica da parte delle moderne Cpu. Anche in questo caso i risultati sono evidenti: Intel con la nuova microarchitettura è riuscita a migliorare in maniera considerevole le già  ottime prestazioni delle Cpu Core 2.

Le prestazioni in ambito videoludico 3DPassando a un’analisi relativa ai giochi tridimensionali la scena si modifica leggermente, in questi casi infatti il processore non sempre è il collo di bottiglia, soprattutto alle risoluzioni più elevate.

corei7vs-farcry2.png

Utilizzando Far Cry 2 la Cpu Intel Core i7 offre risultati prestazionali superiori fino alla risoluzione di 1.280 x 1.024 pixel, oltre alla quale risulta indistinguibile dal QX9770. In questo caso si nota però chiaramente come il Phenom X4 9950 BE risulti essere il collo di bottiglia ad ogni risoluzione.

 

corei7vs-ut3.png

Lo scenario offerto da Unreal Tournament 3 è invece diverso, in questo caso il nuovo processore Intel risulta sempre superiore agli altri, con distacchi davvero notevoli.

Intel, proseguendo con la strategia (ormai diremmo più che azzeccata) denominata Tick-Tock sembra aver trovato un nuovo modello di sviluppo altamente sostenibile, che permette ai propri ingegneri di concentrarsi alternativamente su un solo aspetto importante alla volta: microarchitettura o processo produttivo.

Se lo scorso anno, con il passaggio dai 65 ai 45 nm, abbiamo osservato in due diverse generazioni di Cpu prestazioni molto simili ma consumi drasticamente ridotti per le nuove arrivate, oggi ci troviamo a commentare l’esatto opposto. Le nuove Cpu offrono consumi paragonabili (leggermente superiori a pieno carico ma inferiori in idle) ma prestazioni drasticamente superiori. Certo, non tutte le applicazioni saranno in grado di sfruttare appieno tutta questa potenza elaborativa, ma gli utenti più appassionati o i professionisti del settore non possono, da oggi, non considerare i neonati Intel Core i7.

< Indietro Successivo >

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.