CPU Intel

Rocket Lake-S, l’undicesima generazione Intel è ancora a 14nm

Emergono nuovi dettagli su Rocket Lake-S, CPU Core di undicesima generazione destinati a prendere il posto dei chip Comet Lake-S. Il canto del cigno per il nodo a 14nm.

L’architettura Comet Lake-S e i chip desktop Core di decima generazione sono finalmente arrivati sul mercato, ma lo sviluppo tecnologico in casa Intel non si è certo fermato qui. Rocket Lake-S, il nome in codice delle CPU Core di undicesima generazione, già fa capolino nei rumor e nei sample ingegneristici emersi tramite i database dei benchmark online.

Come già Comet-Lake-S e le altre architetture di processore uscite negli ultimi sei anni, anche Rocket Lake-S utilizzerà un nodo produttivo a 14 nanometri. Le future CPU Core di Intel dovrebbero in ogni caso essere le ultime, prima del passaggio anche su desktop a un più evoluto nodo produttivo a 10nm.

Rocket Lake-S è ovviamente ancora un mistero, ma stando agli ultimi leak comparsi online la nuova famiglia di processori dovrebbe includere un modello a 8 core fisici e 16 thread logici, con una frequenza di clock base da 3,2GHz e una modalità Turbo spinta fino a 4,3GHz. Comet Lake-S include CPU da 10 core/20 thread, quindi è decisamente scontata la presenza di modelli molto più potenti e capaci anche nell’undicesima generazione.

Tra le caratteristiche incluse in Rocket Lake-S dovrebbero esserci alcune delle caratteristiche destinate a Tiger Lake, le CPU per portatili di nuova generazione attese al debutto entro la fine dell’anno, come la GPU integrata Xe Gen12. Rocket Lake-S chiuderà l’epopea del 14nm di Intel continuando a usare il socket LGA-1200 introdotto con Comet Lake-S, mentre dalla 12esima generazione in poi Chipzilla cambierà di nuovo socket costringendo gli utenti a un upgrade della motherboard.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.