GeForce RTX 3080

GeForce RTX 3080, spuntano le foto (e i rendering in CG)

La declinazione consumer di Ampere è in dirittura d’arrivo, e i nuovi leak includono alcune foto di prototipi (o di modelli definitivi). Un utente è partito dalle foto e ha realizzato dei modelli 3D in computer grafica.

La GPU A100 è la prima declinazione HPC (High-Performance Computing) di Ampere, ma l’architettura NVIDIA di nuova generazione dovrebbe presto arrivare anche sul mercato consumer. Di GeForce RTX 3080 si parla oramai da mesi, e le indiscrezioni che prima erano limitate alle specifiche si sono ora fatte “grafiche”. Anzi addirittura in 3D grazie alle creazioni amatoriali di un fan.

In questi giorni sono emersi online alcuni scatti di un presunto esemplare di GeForce RTX 3080, scheda Ampere di fascia alta che taglia un po’ i ponti col passato e adotta una configurazione a doppia ventola – una su un lato, un’altra sul lato opposto della PCB.

https://twitter.com/9550pro/status/1269169497652424711

Il setup piuttosto elaborato dell’esemplare in foto potrebbe forse fare riferimento a un sample ingegneristico, oppure al modello definitivo della GPU in variante Founders Edition. I produttori OEM di terze parti potrebbero certamente scegliere con maggiore libertà la forma da dare alle loro GPU.

Le GeForce basate su architettura Ampere dovrebbero adottare lo stesso nodo produttivo a 7nm di A100, dicono i rumor, con una GPU GA102-200 dotata di 4.352 CUDA core, 10GB di VRAM GDDR6 (bus a 320-bit) e potenza computazionale da vendere in 4K e risoluzioni superiori.

GeForce RTX 3080 - rendering 3D

Due anni dopo il debutto delle GeForce Turing (RTX 20X0) e del ray tracing per le masse, le nuove GPU NVIDIA dovrebbero arrivare nella seconda parte dell’anno e stabilire l’ennesimo primato delle prestazioni nel gaming su PC. Sulla base delle foto pubblicate online, un utente di Reddit ha realizzato alcuni rendering 3D di quello che dovrebbe diventare il nuovo oggetto del desiderio dei videogiocatori nel corso dei prossimi mesi.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.