Hp Officejet Pro 8620: stampa ecosostenibile

Il mercato delle multifunzione rappresenta un settore strategico per Hp, la cui offerta è ampiamente articolata tanto nel segmento delle periferiche laser quanto in quello delle inkjet; nel secondo caso la gamma si estende dai dispositivi consumer entry-level, prevalentemente indirizzati all’utilizzo domestico, fino agli apparecchi a elevata produttività  destinati alle grandi imprese. L’unità  in prova, appartenente alla serie Officejet Pro 8600, si colloca in una posizione intermedia che la qualifica per l’inserimento in attività  produttive e professionali – piccole e medie imprese – che richiedono carichi di lavoro continuativi compresi tra 250 e 1.500 stampe mensili. Un compito abbastanza agevole per una Mfp che il produttore dichiara in grado di supportare picchi massimi pari a 30.000 pagine mensili.

Annunciata lo scorso mese di marzo, l’Officejet Pro 8620 oggetto dei test rientra nella categoria delle multifunzione definite da Hp e-All-in-One, ovvero unità  di ultima generazione che alle consuete attività  di copia, scansione, stampa e gestione dei fax affiancano funzionalità  legate alla connettività  Web che ne accrescono sensibilmente le capacità  operative (anche in modalità  autonoma) e la versatilità . La periferica è proposta in una configurazione hardware completa, che non richiede alcun accessorio aggiuntivo eccetto un cassetto porta carta opzionale nel caso si richieda di raddoppiare l’autonomia standard da 250 a 500 fogli in linea.

Il cuore del sistema è costituito dalla sezione di stampa – dotata di duplex – che produce copie alla velocità  di 21 ipm in nero e 16,5 a colori con risoluzione massima di 1.200 x 1.200 dpi in nero e 4.800 x 1.200 dpi ottimizzati in quadricromia su carta fotografica Hp Advanced. Gli inchiostri, a pigmenti, sono contenuti in quattro cartucce separate alloggiate direttamente sul carrello porta testine, facilmente accessibile previa apertura del vano frontale: l’autonomia iniziale è di 1.000 pagine in nero e 700 a colori, mentre i ricambi XL a elevata capacità  consentono di raggiungere 2.300 stampe in monocromatico e 1.500 a colori, con costi copia piuttosto competitivi valutabili rispettivamente in 1,4 e 6,4 centesimi di euro.

Le caratteristiche essenziali includono inoltre lo scanner a letto piano – con dimensioni fino al formato Legale – equipaggiato con sensore Cis da 1.200 ppi ottici e Adf da 50 fogli con duplex, il fax autonomo con memoria per 100 pagine e accesso rapido a 99 numeri telefonici, una porta Usb frontale per la stampa di immagini e il salvataggio delle scansioni in modalità  autonoma. La connettività  è assicurata dalle interfacce di comunicazione cablate Usb 2.0 Hi-Speed ed Ethernet, alle quali si aggiunge il Wi-Fi in standard 802.11n; sono inoltre supportati sia l’Nfc per la stampa immediata da dispositivi mobili compatibili senza necessità  di alcuna configurazione sia il Wi-Fi Direct per la connessione wireless diretta in assenza di un router.

Continua a leggere: Hp Officejet Pro 8620

1
2

Nessun Articolo da visualizzare