SK hynix NAND

Intel vende le memorie NAND a SK hynix

Intel ha venduto il business delle memorie NAND flash a SK hynix per 9 miliardi di dollari, mantenendo tuttavia la produzione dei moduli di memoria Optane.

Le due aziende hanno comunicato di aver firmato un accordo, in base al quale SK hynix acquisirà il business delle memorie NAND di Intel per la cifra di 9 miliardi di dollari. La transazione include anche la fabbrica situata a Dalian (Cina). Intel continuerà tuttavia a produrre i moduli Optane in collaborazione con Micron.

L’operazione dovrà essere approvata dalle varie autorità governative, quindi non prima del 2021 inoltrato. SK hynix acquisirà il business NAND SSD da Intel che include proprietà intellettuali (IP) e dipendenti, oltre alla fabbrica di Dalian, versando una somma iniziale di 7 miliardi di dollari. I rimanenti asset (IP relativi a design e produzione delle memorie NAND flash, dipendenti R&D e la forza lavoro della fabbrica) passeranno nelle mani di SK hynix entro marzo 2025 con il pagamento di altri 2 miliardi di dollari. Fino ad allora, Intel continuerà ad utilizzare le proprietà intellettuali, la fabbrica e i dipendenti.

La vendita del business NAND (dopo quella dei modem ad Apple) è probabilmente dovuta ai bassi margini di profitto, agli eccessivi investimenti e all’estrema volatilità dei prezzi. Nei primi sei mesi, Intel ha comunque ottenuto un utile di circa 600 milioni di dollari. Il chipmaker di Santa Clara continuerà ad offrire il moduli Optane. Il CEO Bob Swan ha dichiarato:

Questa transazione ci consentirà di dare ulteriore priorità ai nostri investimenti in tecnologie differenziate, in cui possiamo svolgere un ruolo più importante nel successo dei nostri clienti e fornire rendimenti interessanti ai nostri azionisti.

In seguito all’acquisizione, SK hynix diventerà il secondo produttore mondiale di memorie NAND flash (il primo è Samsung). Le due aziende hanno recentemente collaborato nella produzione delle prime memorie DRAM DDR5.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.