Scambiare file tra smartphone con SuperBeam

superbeam Esistono vari metodi per scambiare file tra due smartphone, ma di solito richiedono la condivisione attraverso un servizio online oppure – se i dispositivi sono vicini – una noiosa procedura di pairing via Bluetooth. SuperBeam, compatibile con i sistemi Android 4.0 e superiori, permette il collegamento diretto e trasparente tra i dispositivi, senza far perdere troppo tempo in configurazioni o “rigiri” su servizi cloud.

Il sistema di comunicazione è basato sulla connessione Wi-Fi Direct, che stabilisce una linea di trasferimento wireless diretta senza esigere che i due dispositivi siano collegati allo stesso router. In questo sistema di comunicazione è sufficiente che uno solo dei due telefoni (in questo caso il mittente) supporti il Wi-Fi Direct per abilitare il trasferimento. Se questa connessione fallisce oppure non è possibile perché nessun dispositivo la supporta, SuperBeam passa da solo alla modalità  Wi-Fi normale, per instradare il trasferimento su una rete locale a cui i due smartphone dovranno essere necessariamente connessi.

Il riconoscimento reciproco degli smartphone, cioè il pairing, avviene tramite SuperBeam, sfruttando la tecnologia Nfc (se attiva e presente su entrambi i dispositivi) o, in alternativa, tramite un Qr Code creato ad hoc che verrà  riconosciuto dallo scanner incorporato in SuperBeam. La procedura è davvero immediata: come si suol dire, “più facile a farsi che a dirsi”. SuperBeam è davvero l’ideale per trasferire file o gruppi di file di grandi dimensioni archiviati sul telefono.

L’App è gratuita e mostra a schermo alcuni banner pubblicitari.

Nessun Articolo da visualizzare