Nokia Streaming Box 8000

Nokia Streaming Box 8000, supporto 4K e Android TV

Il Nokia Streaming Box 8000 è un piccolo box per lo streaming 4K con uscita HDMI, supporto Chromecast e sistema operativo Android TV (Android 10).

StreamView, azienda che possiede la licenza d’uso del marchio Nokia per set-top-bos, smart TV e radio DAB+, ha annunciato il Nokia Streaming Box 8000, un dispositivo che permette di trasformare una normale TV in una smart TV con Android 10. Il piccolo box (112x112x24 millimetri) supporta lo streaming 4K e migliaia di app compatibili con Android TV.

Il Nokia Streaming Box 8000 integra un processore Amlogic S905X3 con CPU quad core ARM Cortex-A53 e GPU ARM Mali-G31 MP2. Sono inoltre presenti 2 GB di RAM DDR3 e 8 GB di memoria flash eMMC. La dotazione hardware è sufficiente per la riproduzione in streaming a risoluzione [email protected] sulla TV collegata tramite cavo HDMI. È possibile anche eseguire contenuti (audio e video) da un hard disk esterni collegato alla porta USB 3.0 Type-A.

Il box supporta l’audio Dolby Digital Plus (E-AC3) tramite uscita ottica digitale. Sul retro ci sono anche una porta USB Type-C, il jack audio da 3,5 millimetri e la porta Ethernet (RJ-45). La connettività wireless è garantita dai chip WiFi 802.11ac (2,4 e 5 GHz) e Bluetooth 4.2 (utile per collegare tastiera o game controller).

Nokia Streaming Box 8000

Essendo un box Android TV non manca ovviamente il supporto per Chromecast, Google Assistant e Google Play Store. Per questi ultimi due servizi sono presenti tasti dedicati sul telecomando Bluetooth retroilluminato. Altri tasti consentono l’accesso rapido a Netflix, Amazon Prime Video e YouTube. Dallo store è possibile scaricare oltre 7.000 app ottimizzate per schermi di grandi dimensioni.

Oltre al box e al telecomando, nella confezione ci sono l’alimentatore esterno, il cavo HDMI e due batterie AAA. Il Nokia Streaming Box 8000 può essere acquistato ad un prezzo di 99,90 euro.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.