Oppo Flash Charge e AirVOCC

Oppo Flash Charge e AirVOOC, ricarica super rapida

Oppo ha svelato le nuove tecnologie 125W Flash Charge e 65W AirVOOC che permettono di ricaricare una batteria da 4.000 mAh in 20 e 30 minuti.

Schermi con diagonali e risoluzioni elevate, processori sempre più veloci e l’integrazione dei modem 5G richiedono batterie di grande capacità con conseguente aumento dei tempi di ricarica. Oppo ha quindi annunciato due nuove tecnologie di ricarica wired e wireless, denominate rispettivamente 125W Flash Charge e 65W AirVOOC. Il produttore cinese ha inoltre presentato due caricabatteria di piccole dimensioni con switch ad alta frequenza in nitruro di gallio.

Oppo 125W Flash Charge

La nuova tecnologia 125W Flash Charge, evoluzione della precedente 65W SuperVOOC 2.0, permette di ricaricare una batteria da 4.000 mAh fino al 41% in 5 minuti e al 100% in 20 minuti, come si può vedere nel video condiviso da Oppo su Twitter.

La ricarica rapida da 125 Watt (20V/6.25A) è possibile grazie all’uso di nuovi componenti che offrono una maggiore densità di potenza, consentendo di velocizzare l’operazione, senza incrementare le dimensioni del caricabatteria. Le celle mantengono l’80% di capacità dopo 800 cicli. Oppo ha aggiunto 10 sensori per il monitoraggio della temperatura durante la carica (che non deve superare i 40° C). Ovviamente le massime prestazioni si ottengono solo con caricabatteria e cavi certificati (la verifica avviene tramite crittografia hardware a 128 bit).

Oppo 65W AirVOOC

La velocità è sempre stato il punto debole della ricarica wireless. Oppo ha ora risolto il problema con la tecnologia 65W AirVOOC che permette di ricaricare una batteria da 4.000 mAh al 100% in 30 minuti.

Per ottenere queste prestazioni è stato sviluppato un design a doppia bobina con un output di 20V/2A e 20V/1.25A, rispettivamente. Per sfruttare tutti i 65 Watt di potenza è necessario posizionare lo smartphone in verticale (in orizzontale il massimo è 25 Watt). Le tecnologia è tuttavia compatibile con lo standard Qi.

Per mantenere la temperatura sotto i 40° C è stato implementato un sistema di raffreddamento a semiconduttore che sfrutta l’effetto Peltier. Nella base del caricabatteria (con superficie in vetro) è presente anche una ventola. Oltre alle misure di protezione della tecnologia VOOC è stato aggiunto il rilevamento di oggetti estranei.

50W mini SuperVOOC e 110W mini Flash Charger

Oppo ha infine annunciato due caricabatteria di piccole dimensioni. Il 50W mini SuperVOOC Charger ha uno spessore di 1,05 centimetri, quindi può essere trasportato nella tasca della camicia. Gli ingegneri hanno eliminato i tradizionali condensatori elettrolitici e inserito uno switch ad alta frequenza in nitruro di gallio. La ricarica completa di una batteria da 4.000 mAh avviene in 42 minuti.

Il 110W Flash Charger integra lo stesso switch, ma offre prestazioni maggiori, in quanto la ricarica completa di una batteria da 4.000 mAh avviene in 20 minuti. Le dimensioni sono simili a quella di un tradizionale caricabatteria da 18 Watt. Oppo non ha comunicato quali smartphone supporteranno le nuove tecnologie di ricarica.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.