Oppo Flash Charge e AirVOCC

Hardware

Oppo Flash Charge e AirVOOC, ricarica super rapida

Luca Colantuoni | 15 Luglio 2020

Oppo

Oppo ha svelato le nuove tecnologie 125W Flash Charge e 65W AirVOOC che permettono di ricaricare una batteria da 4.000 mAh in 20 e 30 minuti.

Schermi con diagonali e risoluzioni elevate, processori sempre più veloci e l’integrazione dei modem 5G richiedono batterie di grande capacità con conseguente aumento dei tempi di ricarica. Oppo ha quindi annunciato due nuove tecnologie di ricarica wired e wireless, denominate rispettivamente 125W Flash Charge e 65W AirVOOC. Il produttore cinese ha inoltre presentato due caricabatteria di piccole dimensioni con switch ad alta frequenza in nitruro di gallio.

Oppo 125W Flash Charge

La nuova tecnologia 125W Flash Charge, evoluzione della precedente 65W SuperVOOC 2.0, permette di ricaricare una batteria da 4.000 mAh fino al 41% in 5 minuti e al 100% in 20 minuti, come si può vedere nel video condiviso da Oppo su Twitter.

La ricarica rapida da 125 Watt (20V/6.25A) è possibile grazie all’uso di nuovi componenti che offrono una maggiore densità di potenza, consentendo di velocizzare l’operazione, senza incrementare le dimensioni del caricabatteria. Le celle mantengono l’80% di capacità dopo 800 cicli. Oppo ha aggiunto 10 sensori per il monitoraggio della temperatura durante la carica (che non deve superare i 40° C). Ovviamente le massime prestazioni si ottengono solo con caricabatteria e cavi certificati (la verifica avviene tramite crittografia hardware a 128 bit).

Oppo 65W AirVOOC

La velocità è sempre stato il punto debole della ricarica wireless. Oppo ha ora risolto il problema con la tecnologia 65W AirVOOC che permette di ricaricare una batteria da 4.000 mAh al 100% in 30 minuti.

Per ottenere queste prestazioni è stato sviluppato un design a doppia bobina con un output di 20V/2A e 20V/1.25A, rispettivamente. Per sfruttare tutti i 65 Watt di potenza è necessario posizionare lo smartphone in verticale (in orizzontale il massimo è 25 Watt). Le tecnologia è tuttavia compatibile con lo standard Qi.

Per mantenere la temperatura sotto i 40° C è stato implementato un sistema di raffreddamento a semiconduttore che sfrutta l’effetto Peltier. Nella base del caricabatteria (con superficie in vetro) è presente anche una ventola. Oltre alle misure di protezione della tecnologia VOOC è stato aggiunto il rilevamento di oggetti estranei.

50W mini SuperVOOC e 110W mini Flash Charger

Oppo ha infine annunciato due caricabatteria di piccole dimensioni. Il 50W mini SuperVOOC Charger ha uno spessore di 1,05 centimetri, quindi può essere trasportato nella tasca della camicia. Gli ingegneri hanno eliminato i tradizionali condensatori elettrolitici e inserito uno switch ad alta frequenza in nitruro di gallio. La ricarica completa di una batteria da 4.000 mAh avviene in 42 minuti.

Il 110W Flash Charger integra lo stesso switch, ma offre prestazioni maggiori, in quanto la ricarica completa di una batteria da 4.000 mAh avviene in 20 minuti. Le dimensioni sono simili a quella di un tradizionale caricabatteria da 18 Watt. Oppo non ha comunicato quali smartphone supporteranno le nuove tecnologie di ricarica.

Oppo Reno5 4G leak

Smartphone

Oppo Reno5 4G, possibili specifiche dello smartphone

Luca Colantuoni | 24 Dicembre 2020

Oppo Smartphone

Oltre ai tre modelli 5G, Oppo annuncerà presto anche il Reno5 4G con schermo AMOLED, processore Snapdragon 720G e 8 GB di RAM.

Dopo aver annunciato tre modelli 5G (Reno5, Reno5 Pro e Reno5 Pro+), Oppo si appresta al lancio di un altro smartphone della serie, ovvero Reno5 4G. La principale differenza è quindi rappresentata dal supporto per le reti di “vecchia” generazione. Un video pubblicato su YouTube svela il design e le principali specifiche.

Il Reno5 4G è praticamente la versione LTE del Reno5. Lo smartphone possiede una cover in plastica con gradienti (sfumature cromatiche) e uno schermo AMOLED da 6,4 pollici con risoluzione full HD+ (2400×1080 pixel) e un refresh rate di 90 Hz. Al posto del processore Snapdragon 765G è presente uno Snapdragon 720G. La dotazione hardware comprende anche 8 GB di RAM LPDDR4x e 128 GB di storage UFS 2.1.

La fotocamera frontale in-display (nell’angolo superiore sinistro) ha un sensore da 44 megapixel, mentre per le quattro fotocamere posteriori sono stati scelti sensori da 64, 8, 2 e 2 megapixel (standard, ultra grandangolare, macro e mono), quindi gli stessi del Reno5.

La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.1, GPS e LTE (dual SIM). Sono inoltre presenti il lettore di impronte digitali in-display, la porta USB Type-C, il jack audio da 3,5 millimetri e la batteria da 4.310 mAh con ricarica rapida SuperVOOC da 50 Watt.

Il sistema operativo è ColorOS 11 basato su Android 11. Il debutto sul mercato globale è previsto per gennaio 2021. Non è noto in quali paesi verrà distribuito, ma certamente arriverà in India e Indonesia. In Italia è possibile acquistare gli smartphone della serie Oppo Reno4.

Aggiornamento del 31 dicembre: il Reno5 4G è stato annunciato in Vietnam.

Oppo Reno5 Pro+

Smartphone

Oppo Reno5 Pro+, top di gamma con Snapdragon 865

Luca Colantuoni | 24 Dicembre 2020

Oppo Smartphone

Il nuovo Oppo Reno5 Pro+ ha uno schermo AMOLED da 6,55 pollici, processore Snapdragon 865, 8/12 GB di RAM e quattro fotocamere posteriori.

Come promesso in occasione dell’annuncio dei primi due modelli della serie, Oppo ha svelato il top di gamma Reno5 Pro+. Le differenze estetiche sono minime, mentre la dotazione hardware è decisamente superiore. Oltre al processore più potente ci sono anche fotocamere migliori. Il produttore cinese ha realizzato inoltre una edizione speciale con cover elettrocromica.

Il nuovo Oppo Reno5 Pro+ ha uno schermo AMOLED curvo da 6,55 pollici con risoluzione full HD+ (2400×1080 pixel), refresh rate di 90 Hz e un foro nell’angolo superiore sinistro per la fotocamera frontale da 32 megapixel. La dotazione hardware comprende il processore octa core Snapdragon 865, affiancato da 8/12 GB di RAM e 128/256 GB di storage.

Il Reno5 Pro+ ha quattro fotocamere posteriori, come il Reno5 Pro, ma Oppo ha scelto sensori e obiettivi migliori. La fotocamera principale ha un sensore Sony IMX766 da 50 megapixel che supporta l’autofocus omnidirezionale full-pixel in grado di offrire una messa a fuoco più veloce e precisa, oltre al tracciamento del soggetto in movimento durante la registrazione video. Le altre tre fotocamere hanno sensori da 16, 13 e 2 megapixel (ultra grandangolare, tele con zoom ottico 5x e profondità).

La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0, GPS, NFC, LTE e 5G. Sono inoltre presenti il lettore di impronte digitali in-display, la porta USB Type-C e la batteria da 4.500 mAh con ricarica rapida SuperVOOC 2.0 da 65 Watt. Il sistema operativo è ColorOS 11 basato su Android 11.

Il Reno5 Pro+ sarà in vendita dal 29 dicembre. Non è noto se e quando la serie arriverà in Italia. Oppo ha realizzato inoltre un Reno5 Pro+ Artist Limited Edition. Questa versione ha una cover elettrocromica, quindi il colore varia in base alla tensione applicata.

Oppo slide phone concept

Smartphone

Oppo mostra uno slide phone con due cerniere

Luca Colantuoni | 14 Dicembre 2020

Oppo Smartphone

Oppo ha mostrato un concept di smartphone con due cerniere che può essere utilizzato in varie modalità, sfruttando porzioni crescenti dello schermo da 7 pollici.

Oppo ha svelato al China International Industrial Design Expo (CIIDE) un concept di smartphone con due cerniere che può essere utilizzato in varie modalità. Lo “slide-phone” è stato sviluppato in collaborazione con nendo, uno studio di design industriale giapponese. Il secondo concept è “music-link“, una collezione di dispositivi da abbinare agli auricolari wireless.

Oppo slide-phone

Dato che gli smartphone hanno raggiunto dimensioni importanti, Oppo immagina un dispositivo che offre tutte le funzionalità, ma con un design più compatto. Lo slide-phone è grande come una carta di credito, quando chiuso. Le due cerniere permettono di visualizzare porzioni crescenti dello schermo. La prima apertura svela 40 millimetri del display, consentendo di vedere data, ora, condizioni del tempo, notifiche, livello della batteria e controlli del media player.

Con la seconda apertura vengono mostrati 80 millimetri dello schermo. L’area di visualizzazione è sufficiente per utilizzare le fotocamere e scattare un selfie. Quando lo smartphone viene completamente aperto è possibile giocare, aprire più app una accanto all’altra e vedere un film, sfruttando l’intero schermo da 7 pollici. È presente anche una stilo (con il suo alloggiamento) per la scrittura a mano libera.

Come si può vedere nel video, i pulsanti lungo il bordo destro sono configurabili in base alla modalità di utilizzo. Ovviamente si tratta di un concept, quindi non è garantito l’arrivo sul mercato di un prodotto reale. Circa un mese fa, Oppo aveva mostrato uno smartphone con display estendibile.

Oppo music-link

Il secondo concept è denominato music-link. Si tratta di un ecosistema di prodotti che comprende auricolari TWS (True Wireless Stereo), smartwatch, altoparlante AI e due caricabatteria (portabile e wireless). Gli auricolari possono essere combinati con gli altri prodotti in vari modi, come si vede nel video.

Anche in questo caso non è possibile dire nulla sull’eventuale arrivo sul mercato.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.