REM: un Pc su misura per giocare al massimo

Personalizzazione assoluta, sia in ambito business sia nel mondo consumer: è questa la filosofia Rem.

Anteprima di Davide Piumetti

Articolo tratto da PC Professionale 255 di giugno 2012

Ogni mese analizziamo e valutiamo le prestazioni dei migliori componenti informatici, mostrandovi a rotazione lo stato dell’arte in ogni settore dell’hardware, dai processori alle schede grafiche, dai dischi allo stato solido alle memorie di sistema. Raramente però riusciamo a mettere tutti insieme questi elementi, creando il “Pc ideale” assoluto frutto dell’unione di tutti i componenti migliori presenti sul mercato.

Su queste pagine però possiamo finalmente proporvi la recensione di un sistema che rappresenta oggi lo stato dell’arte (o quasi) dell’informatica, assemblato da un’azienda italiana con un particolare punto di vista sul mercato. Rem Technology produce infatti “personal computer su misura”, assemblando sistemi in base alle richieste specifiche degli utenti. Le parole chiave secondo l’azienda sono infatti flessibilità  e customizzazione, con la volontà  di divenire il punto di riferimento per gli utenti che vogliono personalizzare completamente il proprio sistema senza essere costretti ad assemblarlo in proprio.Il modello che abbiamo provato si basa dunque su una configurazione di fascia altissima. Il processore è un Intel Core i7 3960X, soluzione Sandy Bridge-E six core con Hyper Threading operante a 3,5 GHz (fino a 3,9 in Turbo) che rappresenta ancora, nonostante il lancio delle soluzioni Ivy Bridge, la punta di diamante Intel.

La scheda madre scelta per pilotare l’intero sistema è una Asus Rampage IV Extreme, soluzione al top della produzione in casa Asus. La scheda, dotata di otto slot di memoria Ddr3, utilizza elementi all’avanguardia in ogni settore, dal sistema dissipativo ad alte prestazioni a un intero sistema dedicato all’overclock di processore, grafica e memorie. In questo caso la memoria installata è di 16 Gbyte totali, suddivisi in quattro moduli da 4 Gbyte ciascuno di produzione Kingston Hyper-X e operanti a 1.600 MHz.

La sezione grafica è affidata a una scheda Asus Radeon HD7970 DirectCU II, un modello avanzato della miglior proposta targata Amd oggi sul mercato. Il core della scheda (che integra 2.048 stream processor) opera a 1 GHz, con un buon incremento rispetto ai 925 MHz del modello base, e adotta 3 Gbyte di memoria Gddr5 a 5.600 MHz. La sezione disco è invece suddivisa in due: sistema operativo e programmi possono essere installati su un velocissimo Ssd Intel 520 da 240 Gbyte, mentre tutti i restanti documenti contano su 1 Tbyte di capacità  offerto dal Western Digital Caviar Green installato al suo fianco. L’unità  ottica, di produzione Lg, permette di leggere e scrivere su tutti i formati in commercio compresi i Blu-ray con velocità  massima di 10X.

PCProfessionale © riproduzione riservata.

2 Commenti

  1. è vero :un pc con alimentatore da 500 watt d’inverno è comodo  come una stufettina;vale lo stesso ragionamento anche per  le care vecchie lampade da 80 watt  ad incandescenza  almeno non erano inquinanti come le nuove……

Comments are closed.