Floating Notifications, notifiche flottanti sulla schermata Home

Quando si tratta di paragonare iOS e Android, uno degli argomenti a favore del primo è la presenza del Centro notifiche, assente nel secondo. In effetti, nonostante venga spesso ritoccata e integrata con nuove funzionalità , la Barra delle notifiche di Android non regge il paragone. Tuttavia questo non impedisce lo sviluppo di App che interpretano nei modi più disparati l’esigenza degli utenti di visualizzare rapidamente il contenuto dei messaggi ricevuti senza dover per forza aprire le rispettive App. Floating Notifications, come suggerisce il nome stesso, aggiunge delle notifiche flottanti sulla schermata Home man mano che si ricevono mail, messaggi, chat, notifiche dalle varie App installate e supportate. L’utente può spostarle dove vuole, premerci sopra per leggere in anteprima il contenuto in un pop-up, oppure aprire l’App.

Floating Notifications non esclude le notifiche predefinite, che continueranno ad apparire nella Barra (il sistema non permette di disattivarle). Nella sezione delle impostazioni si può decidere la dimensione dell’icona, il suo stile (anche scaricandone di nuovi gratuiti) e il comportamento per ogni singola App: le opzioni sono molto granulari e permettono di decidere se leggere il contenuto espanso, attivare o disattivare i tasti predefiniti che di solito appaiono nella Barra, mantenere fissa l’icona sulla Home, accendere lo schermo quando si riceve un messaggio.

A differenza della Barra predefinita, che è visibile sono quando si è nella Home, le icone di Floating Notifications si sovrappongono a qualsiasi App in esecuzione, dando quindi all’utente la possibilità  di capire subito da quale App provenga il messaggio. Da Google Play si scarica Floating Notifications in versione di prova gratuita per 30 giorni: scaduto questo termine è necessario sbloccarla pagando 1,49 euro.

PCProfessionale © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare