SanDisk Extreme SSD

SanDisk Extreme, SSD portatili di Western Digital

Western Digital ha presentato le nuove unità SSD portatili SanDisk Extreme e SanDisk Extreme Pro con porta USB Type-C e velocità fino a 2.000 MB/s.

Western Digital ha annunciato due nuove unità SSD portatili che funzionano in qualsiasi condizione ambientale, offrendo prestazioni raddoppiate rispetto alla precedente generazione. SanDisk Extreme ed Extreme Pro garantiscono inoltre la massima protezione dei dati con la crittografia hardware. Gli utenti possono scegliere modelli con capacità compresa tra 500 GB e 2 TB.

Le due unità SSD esterne hanno ricevuto la certificazione IP55 e possono resistere a cadute da un’altezza massima di due metri, grazie all’involucro protettivo in silicone dotato anche di un gancio che permette di fissare i dispositivi alla cintura o allo zaino. Il modello Pro ha inoltre un telaio in alluminio che agisce da dissipatore di calore, consentendo di mantenere la temperatura entro i limiti durante il funzionamento. Western Digital offre una garanzia di cinque anni.

Il SandDisk Extreme è disponibile con capacità di 500 GB, 1 TB e 2 TB, mentre il SanDisk Extreme Pro solo con capacità di 1 TB e 2 TB. Il collegamento a PC, notebook e smartphone avviene tramite porta USB 3.2 Type-C. Il SanDisk Extreme raggiunge velocità in lettura fino a 1.050 MB/s e in scrittura fino a 1.000 MB/s, mentre il SanDisk Extreme Pro raggiunge un velocità in lettura e scrittura fino a 2.000 MB/s.

Le elevate prestazioni, ottenute grazie allo standard NVMe, consentono di trasferire rapidamente video con risoluzione 4K e 8K. Gli utenti aziendali possono sfruttare la protezione tramite password e crittografia hardware AES a 256 bit. I prezzi del SanDisk Extreme sono 159,99 euro (500 GB) e 260,99 euro (1 TB). Non è noto il prezzo della versione da 2 TB. I prezzi del SanDisk Extreme Pro sono invece 286,99 euro (1 TB) e 504,99 euro (2 TB).

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.