Western Digital (WD)

Western Digital, nuovi SSD My Passport a tutto NVMe

La corporation californiana ha presentato una nuova linea di storage esterno ad alte prestazioni. Le nuove unità My Passport sono veloci, e costose, ma hanno una garanzia di cinque anni.

Dopo la brutta storia degli HDD SMR venduti come drive meccanici “standard” e la class action che ne è conseguita, Western Digital è ora impegnata a lanciare una nuova linea di unità di archiviazione a stato solido esterne. I dischi SSD My Passport offrono prestazioni da primi della classe ma a un prezzo prevedibilmente proporzionale.

WD My Passport SSD NVMe - 1

Destinati agli utenti che vogliono accelerare la loro produttività senza rinunciare allo stile, dice WD, i nuovi dischi My Passport offrono un design estremamente riconoscibile e un involucro di metallo con quattro diverse tonalità di colore. Sotto la scocca batte il cuore di un SSD NVMe, protocollo di comunicazione sempre più popolare che permette di raggiungere prestazioni mai viste prima.

I dischi SSD My Passport includono infatti una velocità di lettura massima di 1.050 MBps e una velocità in scrittura di 1.000 MBps, sono compatibili con PC e Mac e necessitano di una connessione USB 3.2 Gen-2 per dare il meglio di se. Inclusi nel pacchetto un software di backup, la cifratura hardware dei dati tramite algoritmo simmetrico AES-256 e la capacità di resistere a urti e cadute accidentali.

WD My Passport SSD NVMe - 2

Tutte le nuove unità My Passport NVMe includono una garanzia limitata di 5 anni, mentre per quanto riguarda le taglie sono già disponibili per i preordini le versioni da 500 gigabyte e 1 terabyte. In futuro arriverà anche una ulteriore, costosissima versione da ben 2TB.

WD My Passport SSD NVMe - 3

Il prezzo, infine: sullo store ufficiale WD per l’Italia, i drive My Passport NVMe hanno un costo che va dai €160 per l’unità da 500GB, passa per i €261 dell’unità da 1TB e arriva a €443 per il drive da 2TB. Il software integrato nella confezione (WD Discovery) richiede a quanto pare l’attivazione via Internet, ma è un orpello di cui gli utenti avanzati potranno fare benissimo a meno in favore di soluzioni decisamente migliori.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.