HDD magnetico

WD: ecco la lista degli HDD che usano la tecnologia SMR

In risposta alle recenti polemiche sugli hard disk con tracce sovrapposte, WD ha deciso di seguire la strada della trasparenza rendendo note tutte le unità che fanno uso della tecnologia SMR.

WD è uno dei tre grandi produttori di hard disk (assieme a Seagate e Toshiba) colti in flagrante nel recente scandalo dei dischi a base di tecnologia SMR (Shingled magnetic recording), ed è anche la prima azienda ad aver deciso di pubblicare l’intero elenco delle unità con specifiche “fasulle” sia per sistemi NAS che per clienti consumer.

La tecnologia SMR può servire a incrementare la densità di archiviazione dei dati sui piatti magnetici ma ha un effetto molto negativo sulle prestazioni in scrittura. Per WD, il caso dei dischi SMR venduti senza avvertenze o specifiche precise era particolarmente negativo riguardando anche i dischi WD Red dedicati ai sistemi di archiviazione di rete (NAS).

WD, HDD SMR

In risposta alle lamentele dell’utenza, e alle denunce in merito ai problemi di inaffidabilità sulle suddette unità NAS con all’interno i dischi SMR incriminati, WD ha riaffermato la validità dei suoi prodotti pubblicando l’elenco degli HDD presenti sul mercato e la tecnologia di registrazione usata (SMR o la convenzionale CMR).

WD ha altresì reso nota la lista e i modelli (SKU) degli hard disk interni (da 2,5” e 3,5”) in commercio appartenenti alle linee Red, Blue e Black, riaffermando la volontà di fornire tutte le specifiche necessarie per permettere ai clienti di fare acquisti “informati” d’ora in poi.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.