YouTube Go raggiunge un record con 10 milioni di download

Come impostare manualmente il punto di avvio di un video su YouTube

Agendo direttamente sull’URL è possibile impostare manualmente il punto in cui un video su YouTube deve iniziare, un modo che facilita sia la fruizione che la condivisione di video più lunghi del solito.

La possibilità di vedere i nostri video preferiti su YouTube direttamente dal desktop di Windows è certamente utile a migliorare l’esperienza di fruizione per gli utenti più esigenti. Se invece vogliamo ottimizzare l’avvio e la condivisione delle clip di una certa lunghezza, possiamo impostare il punto di partenza del video agendo direttamente dalla barra degli indirizzi del browser Web.

In particolare, è possibile indicare con una certa precisione a YouTube il punto da cui far partire un video aggiungendo il parametro #t=XXmXXs (dove XXm sta a indicare i minuti e XXs i secondi) alla fine dell’URL del suddetto video. Un esempio concreto: per avviare la visione della nuova, spettacolare dimostrazione di DOOM Eternal mostrata da Bethesda in occasione del QuakeCon, possiamo saltare tutta la parte introduttiva passando direttamente al gameplay aggiungendo il suffisso #t=4m36s all’indirizzo del video (https://www.youtube.com/watch?v=CGq8Ee2gOe4#t=4m36s).

E’ altresì possibile indicare il punto di partenza direttamente in secondi, in questo caso il parametro indicato in precedenza (#t=4m36s) diventa #t=276s (4 minuti uguale 240 secondi più 36 secondi) ma il risultato finale non cambia.

Avere il controllo manuale sul punto di avvio di una clip su YouTube ci permette, tra le altre cose, di rendere la condivisione di un video più semplice, immediata e interessante per la discussione con i membri della nostra cerchia social(e).

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.