Musica

Google, il metronomo del Web

Il search di Google offre la possibilità di attivare, velocemente e senza software aggiuntivi, un metronomo in grado di contare i battiti al minuto. Per applicazioni musicali e non.

Fra i tanti strumenti avanzati messi a disposizione da Google, accessibili direttamente dall’interfaccia di ricerca più popolare del Web, c’è anche un metronomo “software” utile a tenere il tempo per applicazioni musicali o per qualsiasi altra nostra esigenza.

Il metronomo è infatti uno strumento che permette di misurare il tempo musicale, scandendo il ritmo e la velocità attraverso il conteggio dei battiti al minuto (BPM). Per accedere al “Web-metronomo” di Google basta specificare metronomo come query di ricerca, quindi utilizzare i comandi integrati nel primo riquadro visualizzato prima dei risultati della ricerca.

Google Metronomo - 1

Il valore BPM di default è 100, ma è possibile specificare un ritmo personalizzato compreso fra 40 e 218 spostando lo slide con il mouse o tramite i pulsanti meno e più disponibili nella UI. Con il pulsante “play” sulla destra si avvia il conteggio virtuale del metronomo, oppure si mette in pausa il conteggio già avviato. Il valore BPM può essere modificato in tempo reale anche quando il metronomo è in funzione.

Google Metronomo - 2

Tramite la voce Feedback in basso a destra, infine, è possibile esprimere il proprio giudizio sull’utilità del metronomo o fornire commenti aggiuntivi. Il metronomo di Google più essere utile in diverse occasioni non necessariamente “musicali”, ma di certo non potrà avere lo stesso effetto calmante che alcuni attribuiscono ai metronomi “fisici” quando è il momento di rilassarsi o di addormentarsi.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.